imagihttp://osservatorionline.it/media///2017/07/messaggero.jpg

Inspire a generation: La Spezia

Una mattinata di formazione per studenti e docenti coinvolti nei progetti dell'Osservatorio Permanente Giovani-Editori. Si è tenuta presso l'Istituto Fossati da Passano di La Spezia la terza delle cinque giornate di formazione del ciclo “Inspire a generation”. La mattinata, aperta con il saluto del Preside della scuola Paolo Manfredini alla presenza del Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia Matteo Melley, del giornalista del Corriere della Sera Gian Antonio Stella e del giornalista de Il Sole 24 Ore Massimo Esposti, è stata l'occasione per presentare nei dettagli i due progetti dell'Osservatorio: “Il Quotidiano in Classe” ( che aiuta i giovani ad essere più padroni della propria testa) e “Young Factor” (che serve ad avere più padronanza dei propri mezzi).

Il Presidente Melley nel suo intervento ha voluto sottolineare l'importanza della collaborazione fra Osservatorio Permanente Giovani-Editori e Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia a favore della crescita delle giovani generazioni italiane e in particolare di quelle della provincia spezzina. “Siamo grati all'Osservatorio perché ci ha creato un contatto diretto con i docenti del nostro territorio. E i docenti sono una risorsa per Noi e per Voi studenti, perché vi aiutano a crescere attraverso queste iniziative e diventare protagonisti e più padroni del vostro futuro”. Con l’occasione il Presidente Melley ha ricordato che prosegue anche quest'anno la collaborazione con l'Osservatorio per un progetto sperimentale, nazionale, sul territorio spezzino che integra l'informazione cartacea e quella digitale, Civico 2.0. Insomma un modo ulteriore per capire il mondo che ci sta intorno e avere più strumenti per elaborare un maggior spirito critico che permetta di diventare dei cittadini liberi, indipendenti e migliori del futuro.

È anche intervenuto il giornalista del Corriere della Sera Gian Antonio Stella che ha cercato di spiegare come si riconosce l'informazione di qualità dal resto delle notizie, invitando i ragazzi a non farsi "imbrogliare". E questo vale sia sulla carta che soprattutto in rete.‎ È stata poi la volta di Massimo Esposti giornalista de Il Sole 24 Ore che ha tracciato le linee guida del progetto “Young Factor”. All'incontro erano presenti oltre 200 studenti, accompagnati dai loro insegnanti, provenienti da diverse scuole dell’area spezzina: ‎oltre agli studenti del Liceo Costa erano presenti anche quelli del Liceo Scientifico Pacinotti, dell’Istituto Professionale Per i Servizi Alberghieri e Ristorativi Casini, l'Istituto d'Istruzione Superiore Leopardi di Aulla, il Liceo Da Vinci di Villafranca Lunigiana e infine l'Associazione CIOFS di Spezia.

Per l'occasione è intervenuta anche la Dottoressa Benedetta Palazzo responsabile della redazione del sito eniscuola.net presso la Fondazione Enrico Mattei per parlare nell'ambito del progetto "Giovani energia del futuro" della comunicazione e della divulgazione scientifica.