imagihttp://osservatorionline.it/media///2017/07/messaggero.jpg

E come E-mobility

L’Unione Europea crede nella tecnologia e incentiva i Paesi membri ad effettuare scelte di policy che siano technology-oriented. Lo dimostra, in particolare, la principale strategia decennale per la crescita denominata ‘Europa 2020’, volta al perseguimento di uno sviluppo al tempo stesso intelligente, sostenibile e solidale. Nella stessa direzione vanno anche i generosi stanziamenti per il programma quadro di finanziamento per la ricerca e l’innovazione ‘Horizon 2020’. L’idea alla base è chiara: la crescita non può essere arrestata e la tecnologia ci aiuta a conseguire progressi limitando il consumo di risorse naturali e i danni all’ambiente.

In tale logica si inquadra anche il forte sostegno negli ultimi anni riservato alla mobilità sostenibile e all’elettromobilità. Senza eccessivamente entrare nel dettaglio, sono numerosissime le iniziative intraprese dall’Unione e i documenti programmatici redatti in questo senso. Tra questi, nel 2010 la Commissione europea ha presentato una strategia “per i veicoli puliti ed efficienti sul piano energetico”, e nel 2011 ha adottato il Libro Bianco "Trasporti 2050", che mira a porre fine all'attuale dipendenza dal petrolio dei trasporti e a consentire la crescita della mobilità. Per fare ciò, risulta fondamentale un passaggio radicale all'utilizzazione di veicoli elettrici a scapito delle auto ad alimentazione convenzionale.

Aspetti tecnici

Un veicolo elettrico (in inglese Electric Vehicle) è un’auto che si muove grazie ad un motore elettrico alimentato mediante l’energia immagazzinata in un sistema di batterie ricaricabili collegate. Le batterie vengono ricaricate semplicemente attaccando l’auto ad una presa connessa o con la rete elettrica nazionale o con un sistema di produzione puntuale (per colonnina) di energia proveniente da fonte solare o da altra sorgente di tipo rinnovabile. I motori esistenti in commercio possiedono tecnologie evolute che permettono un’efficienza energetica pari al 90% non riscontrabile nei motori che utilizzano combustibili fossili.

 
CLICCA QUI PER SCARICARE E STAMPARE LA SCHEDA COMPLETA