imagihttp://osservatorionline.it/media///2017/07/messaggero.jpg

giovedì, 16 Novembre 2017 EWALD NOWOTNY (Governatore Banca d’Austria) e JAN SMETS (Governatore Banca di Belgio) ospiti dell'Osservatorio Permanente Giovani-Editori

I Governatori delle Banche d’Austria e Belgio a colloquio con 700 studenti italiani sull'importanza di acquisire una solida cultura economico – finanziaria da parte dei giovani, per essere cittadini più' liberi e più padroni di se stessi.

Un altro grande incontro a Firenze al Teatro Odeon di Firenze si é tenuto per il lancio della quarta edizione del progetto “Young Factor” a.s. 2017/2018 promosso dall’Osservatorio Permanente Giovani - Editori davanti a oltre 700 studenti italiani che partecipano all’iniziativa.

L’appuntamento che prosegue il cammino già avviato, ormai da anni, dall’Osservatorio nel rilanciare una nuova sfida civile e sociale, tesa a elevare il livello di alfabetizzazione economico – finanziaria degli studenti, promosso in partnership con Intesa Sanpaolo, Banca Monte dei Paschi Siena e Unicredit e da oggi anche UBI Banca, ha avuto come ospiti d’eccezione EWALD NOWOTNY (Governatore Banca d’Austria) e JAN SMETS (Governatore Banca di Belgio),

Allo stesso ciclo, hanno già preso parte, nelle scorse edizioni anche il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, Jean-Claude Trichet già Presidente della Banca Centrale Europea, il Governatore della Deutsche Bundesbank, Jens Weidmann, il Governatore della Banca d’Olanda Klass Knot, il Governatore della Banca di Spagna Luis M. Linde e il Governatore della Banca di Francia Francois Villeroy de Galhau.

“Young Factor" è attualmente l’iniziativa di alfabetizzazione economico - finanziaria leader nel Paese per numero di studenti coinvolti nelle scuole secondarie superiori. Un progetto teso a elevare il livello di alfabetizzazione economico – finanziaria degli studenti delle scuole secondarie superiori italiane. Un progetto così giovane ma che già ha riscosso molto successo.

Il Presidente dell’Osservatorio Permanente Giovani - Editori Andrea Ceccherini  nel corso del suo intervento introduttivo, ha affermato: Ci appelliamo a tutti quelli insegnanti che non si sentono solo formatori di studenti, ma anche educatori di cittadini, a tutti quegli insegnanti che non hanno firmato un semplice contratto con il Ministero dell'Istruzione, ma che hanno sottoscritto una causa con il Paese per far crescere le nuove generazioni. Questi insegnanti, solo questi insegnanti, che noi consideriamo delle autentiche "star", sappiano che l'Osservatorio è e sarà sempre casa loro, e che "Il Quotidiano in Classe" e "Young Factor" saranno due strumenti nelle loro mani per dare un contributo a lasciare un mondo migliore rispetto a quello che abbiamo trovato.

L’evento con la partecipazione in qualità di moderatori di Ferruccio de Bortoli (editorialista del Corriere della Sera) e Guido Gentili (Direttore Il Sole 24 Ore), ha visto come protagonisti i Governatori della Banca Centrale d’Austria e del Belgio che, incalzati dalle domande di de Bortoli, il primo, e di Gentili, il secondo, ma in particolare da quelle degli studenti in sala hanno toccato vari temi: dall’Europa all'Euro, dal Quantitative Easing alla crisi mondiale che ha colpito molti paesi in questi anni per poi passare a quale è l’immagine che hanno, dell’Italia e degli italiani, i paesi Europei, fino all’importanza e alla necessità di una maggiore alfabetizzazione economico-finanziaria dei giovani.

 Il Governatore della Banca del Belgio Jan Smets aprendo il suo intervento rivolgendosi alla platea del teatro con 700 studenti provenienti da tutta Italia ha detto: “Ringrazio l'Osservatorio e Andrea Ceccherini per avermi invitato a questo incontro con gli studenti italiani. Il progetto che portate avanti e' importante per il futuro delle giovani generazioni e soprattutto per costruire un futuro insieme in Europa".

E’ toccato poi al Governatore della Banca d’Austria Ewald Nowotny ad intervenire e dichiarare: “grazie per questo bellissimo invito e grazie soprattutto per avermi fatto conoscere questo interessantissimo progetto Young Factor che spero di poter replicare e promuovere nel mio Paese. Questo e' un progetto che aiuta tutti a capire e conoscere di più i temi‎ economici-finanziari".

In chiusura dell’evento è stato anche presentato il quarto partner. Ubi Banca infatti a partire dall’a.s. 2018/2019, si aggiungerà alla compagine che sostiene il progetto “Young Factor” sin dal suo avvio formata da Intesa Sanpaolo, Unicredit e Banca Monte dei Paschi di Siena.

Per UBI Banca, a Firenze, ad annunciare il proprio ingresso al fianco dell’Osservatorio Permanente Giovani – Editori e delle tre banche nel promuovere il progetto “Young Factor” teso a elevare il livello di alfabetizzazione economico – finanziaria degli studenti delle scuole secondarie superiori italiane, è intervenuto il Presidente del Consiglio di Sorveglianza di Ubi Banca Andrea Moltrasio che ha affermato I principali osservatori italiani e internazionali, tra cui l’OCSE, rimarcano il livello particolarmente basso di cultura economia e finanziaria in Italia e tra i giovani. Il Gruppo UBI Banca aderisce a Young Factor, come ad altri importanti progetti realizzati anche in collaborazione con il sistema scolastico, per consentire alle competenze economiche e finanziarie di entrare nel patrimonio della cultura di base di ogni cittadino”.

 



pag. 1   2   3   4   5   6