imagihttp://osservatorionline.it/media///2017/07/messaggero.jpg

header

Giovani e informazione: 2004-2005

Al quinto anno di vita dell'iniziativa "Il Quotidiano in Classe", che nell'anno scolastico 2004-2005 ha coinvolto oltre 1.000.000 di studenti, 38.520 classi e 32.226 insegnanti delle scuole secondarie superiori di tutto il territorio nazionale, l'Osservatorio Permanente Giovani-Editori ha voluto interrogare gli studenti ed analizzare il rapporto tra i giovani e i quotidiani.

Nella prima parte di questa pubblicazione viene proposto l'aggiornamento dei risultati delle ricerche condotte nelle classi - coinvolgendo sia studenti sia docenti - durante i mesi di marzo e aprile 2005.
In particolare si inquadrano gli atteggiamenti e le valutazioni dei giovani e dei loro insegnanti verso l'iniziativa, a cinque anni dal suo inizio.
La seconda parte è dedicata a presentare le specificità del mondo giovanile, i loro interessi, i sistemi sociali a cui sentono di appartenere, il ruolo che riconoscono alle fonti relazionali e mediali che hanno a disposizione. In particolare vengono messe in luce le differenze tra i giovani in funzione del loro diverso grado di esposizione al quotidiano/iniziativa.
La terza parte è dedicata a conoscere come i ragazzi usano il proprio tempo, quanto tempo dedicano ai vari media e in essa verranno inoltre esposte le pagelle che i ragazzi hanno stilato per quotidiani, tv, Internet e radio.
La quarta parte è dedicata a comprendere il rapporto possibile tra i giovani e i quotidiani, esplorando le loro opinioni, i vissuti e le attese verso questo strumento e vengono di volta in volta evidenziati i risultati che l'iniziativa sta producendo nel tempo, educando i ragazzi a una nuova forma di linguaggio.

Per visionare il contenuto della ricerca commissionata dall'Osservatorio Permanente Giovani-Editori all'Istituto Gfk Eurisko cliccare sulla copertina: