imagihttps://osservatorionline.it/media///2019/03/giornale-sicilia.png

lunedì, 19 Dicembre 2011 Indagine "Giovani e informazione", gli studenti sono preoccupati per l'ambiente

Il 71% dei ragazzi che ha partecipato all'indagine realizzata dall'Osservatorio nel 2011 si dichiara “molto o abbastanza preoccupato” per i problemi ambientali.

In un momento in cui la crisi economica è il tema principale sulle pagine dei giornali, i giovani dimostrano di essere molto sensibili anche ai problemi relativi all’ambiente che li circonda, come il riscaldamento globale, l’inquinamento delle acque, la carenza di risorse energetiche. Secondo gli studenti che recentemente hanno partecipato all’indagine “Giovani e Informazione”, realizzata nel 2011 dall’Osservatorio Permanente Giovani-Editori in collaborazione con GfK Eurisko,  i governi dei Paesi più industrializzati del mondo dovrebbero proseguire sulla strada della creazione di modelli di sviluppo eco-compatibili, giungendo alla sottoscrizione di accordi per contrastare il degrado ambientale (vedi Protocollo di Kyoto). 

Il 71% dei ragazzi si dichiara “molto o abbastanza preoccupato” per i problemi ambientali, e almeno un terzo mostra un livello di ansia ancora più elevato (32% di “molto preoccupati”). Nonostante la preoccupazione espressa, i giovani sono convinti che l’impegno personale del singolo individuo nell’adottare comportamenti eco compatibili possa contribuire in maniera significativa alla tutela dell’ambiente. Quasi 7 intervistati su 10 infatti ritengono che i comportamenti virtuosi possano avere un ruolo nel migliorare l’ambiente.

Anche l’Osservatorio è molto sensibile nei confronti del tema, tanto da aver realizzato il concorso “Ambient’Amo: percorsi di educazione ambientale” riservato agli studenti di tutte le classi delle scuole superiori di secondo grado della Toscana, che partecipano al progetto “Il Quotidiano in Classe”. Questa iniziativa, collocata nell'ambito del progetto "Il Quotidiano in Classe", è nata con l'obiettivo di educare le nuove generazioni ad una conoscenza più matura e consapevole nei confronti di alcuni aspetti legati al tema del rapporto fra ambiente e salute, nella convinzione che l’educazione ambientale rappresenti un aspetto fondamentale nella formazione di cittadini attivi e responsabili.

36



pag. 1   2   3   4   5   6