imagihttps://osservatorionline.it/media///2019/03/giornale-sicilia.png

domenica, 20 Maggio 2012 Gli studenti del Morvillo-Falcone e la loro grande passione per la legalità

Per due volte, in questi anni, gli studenti della scuola di Brindisi, vittima dell'atroce attentato di sabato 19 maggio, sono stati premiati per il nostro concorso "La Legalità nel Quotidiano".

Per ben due volte abbiamo avuto la fortuna di conoscere ed incontrare alcuni studenti ed insegnanti dell'Istituto Morvillo Falcone di Brindisi, la scuola vittima del macabro e tragico attentato di sabato mattina 19 maggio, in cui ha perso la vita una studentessa e almeno altri 6 suoi compagni sono rimasti feriti.

Prima nel 2007 e poi nel 2011 gli studenti di questa scuola sono stati premiati alla nostra cerimonia nazionale di premiazione dei concorsi. Da sempre appassionati partecipanti del progetto Il Quotidiano in Classe, gli insegnanti e studenti del Morvillo Falcone hanno aderito, con entusiasmo e creatività, anche al nostro concorso La Legalità nel Quotidiano, promosso in collaborazione con la Fondazione Bnc. Il concorso è nato con l'obiettivo di stimolare l'attenzione e la riflessione degli studenti di due regioni italiane simbolo della lotta alla criminalità, come Calabria e Puglia, sull'importanza di promuovere una vera cultura della legalità, ispirata al rispetto delle regole, alla convivenza e all'impegno civile e sociale.

Come ricordato da tantissimi quotidiani e siti web in questi giorni, nel 2007 era stata proprio l'elaborato degli studenti di questa scuola ad essere premiato come l'immagine migliore del concorso ed era diventata la campagna pubblicitaria uscita su tutti i quotidiani partner del progetto Il Quotidiano in Classe.

 In questo momento siamo vicini a tutti i dirigenti scolastici, agli insegnanti e agli studenti dell'Istituto Morvillo-Falcone e alle relative famiglie. Siamo orgogliosi di vedere questa immagine di Falcone e Borsellino diventare il simbolo dell'enorme passione per la legalità di questi ragazzi e siamo convinti che questa passione indescrivibile riuscirà ad avere la meglio su chi ha provato, nel modo più vile e assassino, a seppellirla.

Come Osservatorio, cari ragazzi, saremo sempre al vostro fianco e vi ringraziamo ancora una volta per averci regalato in questi anni, con i vostri sforzi ed elaborati, una grande lezione di impegno e amore civile.



news del giorno: pensieri quotidiani dall'Osservatorio

pag. 1   2   3   4   5   6