imagihttps://osservatorionline.it/media///2019/03/giornale-sicilia.png

sabato, 08 Febbraio 2014 Test d’ingresso per l’Università: avvio delle registrazioni online

Aperte dal 12 febbraio all’11 marzo per le facoltà ad accesso programmato

Da mercoledì 12 febbraio tutti gli studenti che stanno frequentando l’ultimo anno delle scuole superiori e che “sognano” di fare i medici da grandi potranno iscriversi ai test per l’accesso alla facoltà di Medicina. L’iscrizione ovviamente non vale solo per gli aspiranti medici, ma anche per gli aspiranti veterinari, per gli architetti e per le professioni legate alla sanità, insomma per tutte quelle facoltà che hanno la caratteristica di corsi universitari a numero chiuso. L’iscrizione potrà essere fatta online, anticipata rispetto alle scorse annualità di diversi mesi. L’anticipo dei test è anche dovuto alla necessità di allineare l’Italia agli altri Paesi, così da consentire l’ingresso anche agli studenti stranieri. A tutto ciò si aggiunge anche la possibilità di avviare i corsi tempestivamente all’inizio dell’anno accademico ma soprattutto la possibilità, per quei studenti che non dovessero superare i test, di avere il tempo necessario per pensare ad un’alternativa.

Le iscrizioni termineranno alle ore 15 dell’11 marzo e saranno effettuate sul portale www.university.it. Già definito anche il calendario dei test: i test per accedere alle facoltà di Medicina e Chirurgia (e Odontoiatria), in lingua italiana, si svolgeranno l’8 aprile; quelli per Medicina veterinaria il 9 aprile. Sarà poi la volta dei test di accesso alla facoltà di Architettura fissate invece per il 10 aprile. Il 29 aprile sono state fissate per prove per chi volesse tentare l’accesso a Medicina e Chirurgia in inglese. Infine, per le Professioni sanitarie bisognerà aspettare il 3 settembre. I risultati saranno pubblicati subito: il 22 aprile per Medicina e Chirurgia e Odontoiatria, il 23 per Veterinaria e il 24 per Architettura. Per la graduatoria nazionale bisognerà attendere il 12 maggio.

In calo i posti disponibili per le facoltà di Medicina e Chirurgia, probabilmente per compensare gli ammessi in sovrannumero nel corso di quest’ultimo anno (chi non aveva usufruito del bonus università e chi è stato salvato dai ricorsi al Tar). A tal proposito il Miur ha precisato che il numero definitivo potrebbe essere modificato fino all’11 marzo, giorno di chiusura delle iscrizioni. Ancora da fissare i numeri dei posti disponibili per le altre facoltà.

Fonte ilcorriere.it



pag. 1   2   3   4   5   6