imagihttps://osservatorionline.it/media///2019/03/giornale-sicilia.png

lunedì, 24 Marzo 2014 Ilquototidianoinclasse.it: i temi della ventiduesima settimana

Il futuro dopo gli studi, il termine bamboccione e “C’era una volta”

Come ogni lunedì puntuali sono arrivati anche i nuovi temi de ilquotidiaoinclasse.it, i temi della ventiduesima settimana. Gianna Fregonara, blogger per il Corriere della Sera, questa settimana pare dalla crescente preoccupazione per il dato della disoccupazione giovani. Più del 40% dei ragazzi italiani è senza lavoro. I dati mostrano anche che ci sono delle facoltà come Medicina, Ingegneria e Informatica, che più di altre sono in grado di dare maggiori sbocchi lavorativi una volta portato a compimento il percorso di studi. Gli studenti de ilquotidianoinclasse.it come si stanno organizzando per il proprio futuro e per trovare un lavoro una volta terminati gli studi?

Massimo Esposti, blogger per Il Sole 24 Ore, questa settimana tratta il tema dei “bamboccioni”. Il termine spesso viene usato per far riferimento a quella categoria di giovani che una volta terminati gli studi continuano a vivere a casa dei propri genitori, senza pensare a cercare di mantenersi autonomamente. E gli studenti de ilquotidianoinclasse.it come si sentono? Si sentono dei bamboccioni? Oppure questo termine viene usato erroneamente perché non vi si comprende appieno il significato?

Infine Paolo Giacomin, blogger per il Quotidiano Nazione prende spunto da articolo pubblicazione sul Qn dal titolo “Il primo grido dell’universo”. L’articolo racconta di una scoperta che un gruppo di scienziati hanno fatto sui primi tremori che avrebbero accompagnato la nascita del nostro mondo, ovvero il cosiddetto Bin Bang. Una scoperta questa che ha sicuramente il suo fascino: tutte le storie hanno un loro inizio, che corrisponde ad un “C’era una volta..”. Giacomin invita i ragazzi de ilquotidianoinclasse.it a raccontare la loro storia con tanto di “C’era una volta..”.



pag. 1   2   3   4   5   6