imagihttps://osservatorionline.it/media///2019/03/giornale-sicilia.png

lunedì, 23 Giugno 2014 Maturità: è il giorno del “Quizzone”

Ultima prova scritta per i 490 mila #quasimaturi, così come sono stati ribattezzati su twitter dal Miur

Dopo la prima  prova scritta, quella di italiano, e la seconda, quella di indirizzo, oggi tocca all’ultimo scritto, quello del cosiddetto “quizzone”, una serie di domande preparate ad hoc dalla singole commissioni. Con la prova di oggi il traguardo finale, quello degli orali è sempre più vicino e con esso anche le tanto agognate vacanze.

Il popolo dei #quasimaturi, così come sono stati ribattezzati su twitter dal Miur, con questa prova deve rispondere a domande volute direttamente dalle singole commissioni d’esame. Attraverso questa prova i ragazzi dovranno dimostrare di aver appreso le nozioni base delle materie studiate nel corso dell’ultimo anno (tenendo conto del programma di studi, che, come hanno testimoniato molti studenti, all’indomani delle prime due prove scritte nazionali, non sempre tiene conto del fatto che gli argomenti possono essere stati trattati in maniera differente). La terza prova scritta viene “volgarmente” chiamata quizzone ma non si tratta di un test a crocette: contiene fino ad un massimo di cinque discipline e la tipologia della risposta è “aperta” (una sorta di sintetico elaborato). Secondo il regolamento le discipline non devono essere rivelate prima dell’inizio della prova ma spesso le commissioni lasciano trapelare qualche utile indizio.

Grazie al “quizzone” gli studenti potranno ottenere fino ad un massimo di 15 punti che andranno ad aggiungersi a quelli ottenuti dalle altre due prove scritte (per un totale di 45 punti). Per quanto concerne la prova orale lo studente potrà raggiungere fino ad un massimo di 30 punti: si comincia dall’argomento a piacere (spesso da una tesina) e si prosegue poi con le domande della commissione. Ancora un “piccolo sforzo” per i #quasimaturi che stanno passando questi giorni sui libri!

Fonte lastampa.it



pag. 1   2   3   4   5   6