imagihttps://osservatorionline.it/media///2019/03/giornale-sicilia.png

giovedì, 25 Febbraio 2016 Primi riscontri dalle iscrizioni al nuovo scolastico

In calo gli istituti professionali, tornano a crescere i licei, soprattutto quelli scientifici

Cominciano ad emergere i primi dati dalla iscrizioni al nuovo anno scolastico, ed in particolare emerge che il 53,1% degli studenti, iscritti per la prima volta ad una classe prima di scuola superiore, per l’anno scolastico 2016/2017, ha scelto un indirizzo liceale. Uno su tre, il 30,4%, ha scelto un istituto tecnico, mentre il 16,5% un istituto professionale. Si conferma così il trend positivo dei Licei, scelti dal 53,1% degli alunni, rispetto al 51,9% delle iscrizioni al 2015/2016. Per il Liceo Classico si parla di un 6,1% a fronte del 6% dell’anno scorso. Lo Scientifico (fra indirizzo «tradizionale», opzione Scienze Applicate e sezione Sportiva) resta in testa alle preferenze: è infatti scelto dal 24,5% dei neo iscritti, per un totale di oltre 110.000 ragazzi (erano il 23,7% lo scorso anno).  Boom per il Liceo Scientifico con indirizzo “Scienze Applicate” che  ha riscontrato il 7,6% delle preferenze rispetto del 6,9% del 2015/2016. Invariato l’indirizzo scientifico «tradizionale» (15,5% delle scelte, erano il 15,4% nel 2015/2016), così come l’indirizzo scientifico, sezione Sportiva, scelto dall’1,4% dei ragazzi.  

Stabili le iscrizioni per il Liceo linguistico (9,2% contro il precedente 9,4%), per il Liceo artistico (4,1% per il 2016/2017, 4% nel 2015/2016), per il Liceo europeo/internazionale (0,7% ora e 0,6% un anno fa) e per quello delle Scienze umane (7,6% rispetto al 7,4% delle precedenti iscrizioni). Licei musicali e coreutici a quota 0,9% delle scelte contro lo 0,8% del 2015/2016: l’indirizzo Musicale passa dallo 0,7% di preferenze nel 2015/2016 allo 0,8% di quest’anno, resta invariato quello Coreutico (0,1%).  Stabili anche gli istituti Tecnici con il 30,4% delle iscrizioni al primo anno raccolte per il 2016/2017 (30,5% nel 2015/2016). Sebbene il settore Economico continui a registrare un decremento (dall’11,9% dello scorso anno all’11,4% di quest’anno), quello Tecnologico, con i suoi indirizzi, attrae maggiormente i ragazzi (dal 18,6% delle preferenze di un anno fa al 19%). In flessione, secondo i primissimi dati, gli Istituti professionali con il 16,5% delle preferenze contro il 17,6% dello scorso anno. In particolare il settore dei Servizi ottiene il 10,5% delle iscrizioni rispetto al 10,9% di un anno fa. Ha scelto un percorso di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP), presso gli Istituti professionali, il 3,9% dei neo iscritti. 

Fonte lastampa.it



pag. 1   2   3   4   5   6