imagihttps://osservatorionline.it/media///2019/03/giornale-sicilia.png

giovedì, 05 Maggio 2016 Il caso: la solidarietà di un gruppo di ragazzine di una scuola media

A dispetto di tutte le critiche che vengono solitamente rivolte agli adolescenti e alla scuola

Spesso, quando si  parla di adolescenti, si parla anche dell’incapacità della scuola di trasmettere nei giovani valori e principi educativi sani. Quello che invece è successo qualche giorno fa in una scuola media pugliese, la Scuola Media Ottavio Serena Pacelli di Altamura, fa ben sperare. Il gesto compiuto da alcune ragazzine di seconda e terza media, quello di donare i propri capelli per realizzare parrucche per le donne malate di tumore ha scosso, positivamente la comunità dei coetanei e la Rete. Il gesto è il frutto dell’incontro tra un gruppo di volontarie dell’associazione onlus “Una stanza per il sorriso” (che opera all’interno dell’Ospedale della Murgia con l’intento di garantire trattamenti estetici e di bellezza alle donne in cura presso l’ospedale dal momento che è dimostrato che la cura dei capelli, e del proprio aspetto, può aiutare la terapia medica) nella persona della psicologa ed educatrice Marialisa Moramarco che collabora con la scuola e la professoressa Grazia Perrucci. “Quello che maggiormente colpisce – ha dichiarato la psicologa – è la naturalezza con cui queste ragazzine di seconda e terza media, assieme alla loro insegnante, hanno deciso di rendersi utili, con entusiasmo e sensibilità che non sempre troviamo negli adulti”.

 



pag. 1   2   3   4   5   6