imagihttp://osservatorionline.it/media///2019/03/giornale-sicilia.png

header

Il giornale digitale in aula

Motivazioni e obiettivi

I quotidiani permettono rapidi e frequenti “agganci” fra l’attualità della cronaca e le categorie e i modelli della pedagogia sociale e culturale, permettendo agli studenti un guadagno in termini di sviluppo di capacità critica. In questo senso, poter disporre dei giornali costituisce un valore aggiunto insostituibile per la didattica, fornendo esempi e “storie” sempre nuovi.

L’obiettivo principale, dunque è la formazione di competenze e la capacità di leggere criticamente e saper discutere il dato immediato. Trattando il corso il tema della comunicazione in chiave educativa, lo stesso giornale costituisce un oggetto di studio (linguaggi, potere di rappresentazione, impatto formativo).

Attività proposte agli studenti

Le attività proposte sono di tre tipi:

1) raccolta, sulla piattaforma e-learning del corso, di articoli scelti dagli studenti, per compore nel tempo una sorta di portfolio della classe;

2) lettura e discussione in aula, nel corso di alcune lezioni dedicate, di articoli scelti dagli studenti o proposti dal docente;

3) possibilità di dedicare, in vista dell’esame, un elaborato alla trattazione di un tema di interesse pedagogico attraverso l’analisi critica di articoli.

Temi affrontati con più frequenza

I temi più dibattuti riguardano i “luoghi” dell’educazione come la scuola, la famiglia, l’università, il lavoro, l’informale (gruppi, contesi amicali e di aggregazione) e alcuni dei temi più attuali come l’alfabetizzazione, le difficoltà scolastiche, il bullismo, il rapporto con le tecnologie etc.