imagihttps://osservatorionline.it/media///2019/03/giornale-sicilia.png

mercoledì, 29 Marzo 2017 Incontro formativo a Cuneo

L'incontro si è tenuto presso la sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo

Si è svolto martedì 28 marzo un incontro formativo sul tema dell’economia in classe presso la sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo. Un incontro, sul territorio, che ha visto protagonisti alcuni rappresentanti, studenti e docenti, provenienti dalla provincia di Cuneo, e il professor Alberto Banfi, Ordinario di Economia degli intermediari finanziari all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano insieme a Massimo Esposti, giornalista del Sole 24ORE. I due relatori, hanno tenute due singolari e differenti lezioni proprio sul tema dell’economia in classe. Le due lezioni nascono nell’ambito dell’iniziativa “Il Quotidiano in Classe”, che la Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo sostiene da diversi anni all’interno del proprio territorio. Nel corso delle due lezioni si sono toccati temi come banche, finanza, rapporti malsani di credito e politica; si è parlato anche del “modello” Amazon e di quello del Big Mac per aiutare gli studenti ad individuare i giusti parametri per misurare il potere di acquisto di un Paese. Si è parlato di lavoro e, soprattutto, di futuro visto che molti dei ragazzi in platea saranno alcuni dei protagonisti di questo “imminente futuro”. Non sono mancate le curiosità come quella raccontata dal Professor Banfi in merito al “Bluetooth”: “sapete perché la tecnologia che utilizziamo si chiama blue tooth, che vuol dire dente blu, e perché il simbolo richiama un mirtillo stilizzato?” – ha chiesto il Professore agli studenti e ai docenti presenti in sala “ad inventare questa tecnologia sono stati i danesi che l’hanno chiamata così in onore di un vecchio loro re del Medioevo che era chiamato “Dente Blu”; questo re era ghiotto di mirtilli ma soprattutto era ricordato perché aveva unificato il regno attraverso una rete di strade, esattamente come il “bluetooth” che permette di collegare e di far dialogare tra di loro tutte le diverse tecnologie che utilizziamo”.

Perché queste lezioni sul territorio? Per dimostrare ai giovani che i temi che l’economia affronta non sono di un altro pianeta ma appartengono alla vita di tutti i giorni e molti di questi temi si possono trovare all’interno degli articoli dei giornali che arrivano sui banchi di scuola, nell’ambito del progetto “Il Quotidiano in Classe”.



pag. 1   2   3   4   5   6