imagihttp://osservatorionline.it/media///2017/07/messaggero.jpg

header

Carlos Da Silva Costa ospite dell'Osservatorio Permanente Giovani-Editori

Un altro grande incontro dell’Osservatorio Permanente Giovani - Editori si è tenuto a Siena al Teatro dei Rozzi inserito nel contesto della quarta edizione del progetto “Young  Factor” a.s. 2017/2018 promosso dall’Osservatorio davanti a oltre 400 studenti italiani che partecipano all’iniziativa.

L’appuntamento che prosegue il cammino già avviato, ormai da anni, dall’Osservatorio nel rilanciare una nuova sfida civile e sociale, tesa a elevare il livello di alfabetizzazione economico – finanziaria degli studenti, promosso in partnership con Intesa Sanpaolo, Banca Monte dei Paschi Siena e Unicredit e Ubi Banca, ha avuto come ospite d’eccezione CARLOS DA SILVA COSTA (Governatore Banca del Portogallo). Allo stesso ciclo, hanno già preso parte, nelle scorse edizioni anche il Governatore della Banca d’Italia Ignazio Visco, Jean-Claude Trichet già Presidente della Banca Centrale Europea, il Governatore della Deutsche Bundesbank, Jens Weidmann, il Governatore della Banca d’Olanda Klass Knot, il Governatore della Banca di Spagna Luis M. Linde, il Governatore della Banca di Francia Francois Villeroy de Galhau, Ewald Nowotny Governatore della Banca d’Austria e Jan Smets Governatore della Banca del Belgio. “Young Factor" è attualmente l’iniziativa di alfabetizzazione economico - finanziaria leader nel Paese per numero di studenti coinvolti nelle scuole secondarie superiori. Un progetto teso a elevare il livello di alfabetizzazione economico – finanziaria degli studenti delle scuole secondarie superiori italiane. Un progetto così giovane ma che già ha riscosso molto successo.

“L'ignoranza costa - ha detto il Presidente dell’Osservatorio Permanente Giovani-Editori, Andrea Ceccherini, nel corso del suo intervento introduttivo -. E l'ignoranza economico-finanziaria costa cara. Noi dell'Osservatorio crediamo che laddove c’è più ignoranza si debba rispondere con più educazione. "Young Factor" è nato per questo, per promuovere una grande opera di alfabetizzazione economico finanziaria nelle scuole secondarie superiori del Paese. E il fatto che già oggi più di mezzo milione di studenti ci segua è un segno che da fiducia e coraggio. Un segno - ha aggiunto Ceccherini - che dimostra che c’è una generazione che non si è rassegnata all'idea di  lasciare il Paese indietro, ma che fa la sua parte, per spingerlo avanti.” 

L’evento, con la partecipazione in qualità di moderatore di Paolo Giacomin (Direttore Quotidiano Nazionale), ha visto come protagonisti il Governatore della Banca Centrale del Portogallo che,  incalzato dalle domande di Giacomin, ma in particolare da quelle degli studenti in sala, hanno toccato vari temi: dall’Europa all'Euro, dal Quantitative Easing alla crisi mondiale che ha colpito molti paesi in questi anni, per poi passare a quale è l’immagine che hanno, dell’Italia e degli italiani, i paesi Europei, fino all’importanza e alla necessità di una maggiore alfabetizzazione economico-finanziaria dei giovani.

Il Governatore della Banca del Portogallo Carlos Da Silva Costa aprendo il suo intervento rivolgendosi alla platea del teatro con 400 studenti provenienti da tutta Italia ha detto:

“Sono particolarmente felice di essere qui, con una generazione di giovani che è all’inizio della loro vita. Questi giovani sono alle porte di una transizione, dove saranno chiamati a fare scelte ed a mettere le basi della nuova Europa. In questo, iniziative come quella dell’Osservatorio sono particolarmente utili ed importanti”.

“L’Europa - ha detto ancora il Governatore - ha una parola sulla quale deve fondarsi: insieme. Se metteremo insieme solidarietà e responsabilità potremmo realmente costruire le basi dell’Europa. Sono combinando questi due elementi possiamo affrontare i problemi. Se ne mancherà uno, non potremo arrivare a niente. Ma con queste due componenti, insieme, Dobbiamo rimanere responsabili, per noi e per gli altri, e solidali per essere sicuri di essere in un’avventura comune ed in un cammino comune. Dobbiamo capire che dobbiamo pensare insieme e livello europeo e che dobbiamo trovare un equilibrio tra consumi ed investimenti. Quando siamo a sciare dobbiamo bilanciare il peso sugli sci. Cosi nell’economia, dobbiamo trovare un equilibrio investimenti e consumi e per essere sicuri di poter ottenere benefici. Dobbiamo guardare prima di tutti agli investimenti, che generano profitto e possibilità di reinvestire. Ma questo deve essere fatto in equilibrio con gli investimenti”.

In apertura, dopo l’intervento di Ceccherini, è intervenuto l’Amministratore Delegato di Banca MPS Marco Morelli uno dei quattro partner che sostiene il progetto “Young Factor” teso a elevare il livello di alfabetizzazione economico – finanziaria degli studenti dellescuole secondarie superiori italiane, sin dal suo avvio formata da Intesa Sanpaolo, Unicredit e Ubi Banca. “Le banche - ha detto Morelli - sono la vera cinghia di trasmissione del sistema dell’economia. Questa è un’iniziativa nella quale chi fa banca e chi ha ruoli di responsabilità all’interno del sistema bancario si mette a servizio di chi, come l’Osservatorio ed il suo presidente Andrea Ceccherini, ha avuto un’idea importante, e di tanti giovani che nei prossimi anni saranno quelli che dovranno cercare di portare avanti il sistema in termini di progettualità”.