imagihttp://osservatorionline.it/media///2017/07/messaggero.jpg

header

La ricerca delle fonti

L’innovazione tecnologica ha comportato delle rilevanti conseguenze nel campo dell’informazione. In particolare si è verificato un considerevole incremento del flusso delle informazioni, le quali giungono ormai, in virtù del computer e specialmente di Internet, da ogni punto della Terra e praticamente in tempo reale. “Si è aperto un paesaggio dalle risorse straordinarie, in cui il percorso intangibile delle informazioni, delle comunicazioni, della moltiplicazione delle fonti e dei dati, crea, per la prima volta, una vera e propria espansione del mondo, pur restando sul posto e, fisicamente, all’interno degli stessi confini”.

Questa situazione ha portato le imprese dell’informazione, soprattutto nella fase di raccolta delle notizie, a riorganizzare il proprio lavoro in funzione delle nuove esigenze, restando pur sempre conformi alla loro natura imprenditoriale, che punta a una riduzione dei costi ed alla massimizzazione dei profitti. Così oggi si investe meno nell’attività di newsmaking (reperimento delle notizie), caratterizzata da un forte impiego di informazioni distribuite principalmente dalle agenzie di stampa e dalle fonti istituzionali, e si concentrano, invece, maggiori risorse nelle fasi di newsgathering (selezione) e di presentazione degli eventi. In altri termini si riscontra, da parte dei media, una netta preferenza per le fonti indirette o intermedie, che diffondono intenzionalmente le notizie, a scapito delle fonti dirette, che bisogna, con maggiore difficoltà, andare a cercare.

Tale cambiamento nella gestione della comunicazione ha avuto inevitabili effetti sull’organizzazione stessa del processo di lavoro, sugli improrogabili tempi di lavoro e su determinati criteri di scelta, codici, valori e stili. Effetti che, se da un lato standardizzano l’attività d’informazione pubblica rendendola più semplice e veloce, dall’altro danno origine ad una sorta di distorsione involontaria della notizia.

 

CLICCA QUI PER SCARICARE LA SCHEDA COMPLETA