imagihttp://osservatorionline.it/media///2017/07/messaggero.jpg

header

Il giornalista del XXI secolo

Qualunque siano gli esiti dell’inarrestabile rivoluzione in corso, il mondo dell’informazione e la professione di giornalista usciranno da questa fase profondamente cambiati. I mutamenti, le sfide sono il sintomo di una società viva e pulsante, ma che forse ha un po’ smarrito la voglia - e il tempo - di fermarsi ad osservare con occhio vigile ciò che sta realmente accadendo. E’ proprio per questo motivo che oggi la figura del giornalista non deve e non può concedersi il lusso di arrendersi e soccombere dinanzi alla mole informativa che lo investe.

I professionisti dell’informazione sono chiamati, ora più che mai, a fare luce sulla complessità del reale, a coinvolgere nuovi interlocutori e a stimolare la creazione di un dibattito costruttivo che sappia ritagliarsi un proprio spazio nella moltitudine di voci discordanti che imperversano da ogni dove: “in mezzo ai caotici flussi di notizie che arriveranno, [...] ci sarà più che mai bisogno di chi riesce a mettere ordine, verificare le informazioni, dar loro una scala di priorità, e anche a proporle in modo creativo” (M. Gaggi, M. Bardazzi, “L’ultima notizia. Dalla crisi degli imperi di carta al paradosso dell’era di vetro”, Rizzoli, Milano, 2010). Ci sarà bisogno di artigiani in grado di saper valorizzare la materia prima (la notizia) facendola rendere al massimo, nel tentativo di confezionare un prodotto di qualità. In una parola, ci sarà bisogno di giornalisti.

Ma quale tipo di giornalista occorre? Quali sono le professionalità necessarie per garantire la legittimità del proprio ruolo? Ormai è appurato che il giornalista debba confrontarsi con la probabilità quotidiana che altri soggetti cerchino di invadere le proprie competenze, con tentativi più o meno lodevoli. E’ dunque necessario che questo fondi il proprio lavoro, la propria etica, sulla costruzione di una credibilità ben definita, sull’affidabilità delle fonti e la tempestività necessaria per emergere dal mare della concorrenza.

 

CLICCA QUI PER SCARICARE LA SCHEDA COMPLETA