imagihttp://osservatorionline.it/media///2019/03/giornale-sicilia.png

Come educare allo sviluppo sostenibile in classe

La sostenibilità è scienza complessa che richiede una visione olistica e un costante riferimento a varie discipline. Come poterla introdurre in classe? Come coinvolgere gli studenti affinché possano essere parte attiva del progetto e essere coinvolti al punto di informarsi, ricercare e creare/proporre una potenziale azione di sviluppo positiva per il bene della comunità e del territorio?

Perché gli studenti possano essere coinvolti ed essere parte attiva del lavoro in classe, gli insegnati dovranno collaborare con essi nel trasformare la conoscenza in coinvolgimento, azione e impatto.

Gli insegnati dovranno condividere una base di conoscenza comune da utilizzare attraverso una struttura di riferimento che permetta loro di sviluppare un progetto definito per un obiettivo strategico individuato.

A tal fine, l’insegnante potrà:

-        Utilizzare il Codice Etico della Banca come base di partenza comune per sviluppare una conoscenza condivisa dei temi principali e un vocabolario comune minimo.

-        Utilizzare gli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile - Sustainable Development Goals (SDG), come quadro teorico e pratico di riferimento.

-        Utilizzare i Quotidiani partner di progetto come riferimento principale per la fase di ricerca, coinvolgimento e azione dei ragazzi nello sviluppo dei progetti.

Finalità del lavoro in classe: attraverso il metodo dell’apprendimento per progetti, gli studenti dovranno, con l’aiuto degli insegnanti, organizzarsi in gruppi e provvedere a sviluppare un progetto di sostenibilità sui temi della persona o dell’ambiente a livello locale con l’aiuto della Banca quale partner strategico di progetto e con riferimento ad almeno uno dei 17 obiettivi SDG, al Codice Etico della Banca e alle notizie dei Quotidiani quali strumenti principali di analisi e ricerca.

Come metodo e agenda di lavoro, si suggerisce di procedere secondo i seguenti punti:

  1. Trovare insieme ai ragazzi le connessioni possibili tra le materie studiate e gli SDG.
  2. Approfondire gli SDG creando dei collegamenti tra questi e la realtà locale.
  3. Collegare gli SGD globali a temi e sfide locali, della comunità e del territorio di appartenenza.
  4. Utilizzare gli SDG come quadro di riferimento per l’analisi delle competenze/interessi degli studenti e lo sviluppo di un pensiero/approccio orientato al progetto.
  5. Utilizzare gli SDG come quadro di riferimento ai fini in primis della creazione dei gruppi di studenti.
  6. Considerare la Banca come partner di progetto e non solo come un semplice “committente” esterno.

 

CLICCA QUI PER SCARICARE LA SCHEDA COMPLETA