imagihttp://osservatorionline.it/media///2017/07/messaggero.jpg

Supportare l’insegnamento della sostenibilità in classe

Contesto italiano: il ruolo delle banche italiane alla luce dei 17 SDGs delle Nazioni Unite.

Come ricorda l’ABI (Indagine Biennale 2018, ESG benchmark 2017), il mondo bancario italiano promuove la sostenibilità e responsabilità sociale di impresa da oltre dieci anni. I principali temi di sostenibilità che le aziende del settore bancario affrontano con approccio strategico del Triple Bottom Line (economia, ambiente, società) riguardano:

1.  I temi ambientali, sociali e di governance nelle strategie d'impresa

Gli istituti bancari considerano nella loro strategia e attività i temi ambientali, sociali e di governance al fine di gestire efficacemente i propri impatti, ridurre i rischi associati alla propri attività e cogliere opportunità di sviluppo. In particolare, dall’indagine emerge che l’81% del campione già orienta strategicamente e operativamente la propria azione nella direzione del raggiungimento degli SDGs.

2.  La rendicontazione non finanziaria come strumento di dialogo con le comunità

Il dialogo con le comunità avviene attraverso un rapporto redatto dagli istituti per la comunicazione dei risultati sociali e ambientali della banca. L’obiettivo del rapporto è la rappresentazione della capacità dell'impresa di gestire i rischi e di affrontare lo scenario complesso in cui opera (l’indagine biennale ABI (ESG benchmark 2017).

3.  Green banking e investimenti responsabili

Con riferimento al ‘Piano d'azione per finanziare la crescita sostenibile’ dalla Commissione europea (EU COM March 2018), che prevede azioni di impatto a favore delle PMI e privati (es. integrare la sostenibilità nella fornitura di consulenza sugli investimenti, promuovere gli investimenti in progetti sostenibili, integrare la sostenibilità nei requisiti prudenziali), in Italia oltre la metà delle banche ha sviluppato prodotti e servizi finanziari specificamente rivolti allo sviluppo sostenibile (ambientale e sociale). Tra questi si ricordano: finanziamenti agevolati per favorire l'approvvigionamento da fonti rinnovabili dei clienti PMI/Corporate (per il 93% del campione); Green bond, Climate bond (73%); finanziamenti a condizioni agevolate per favorire il miglioramento delle performance ambientali dei clienti PMI/Corporate (72%).

 

CLICCA QUI PER SCARICARE LA SCHEDA COMPLETA