imagihttps://osservatorionline.it/media///2019/03/giornale-sicilia.png

mercoledì, 20 Marzo 2019 Apple sostiene programmi di media literacy negli Stati Uniti e in Europa

Una nuova iniziativa per incoraggiare il pensiero critico e mettere gli studenti in condizione di essere meglio informati

Cupertino, California – Oggi Apple ha annunciato una nuova iniziativa a sostegno di organizzazioni non profit, leader negli Stati Uniti e in Europa nell’offerta di programmi apolitici e indipendenti incentrati sulla media literacy. News Literacy Project (NLP) e Common Sense negli Stati Uniti e Osservatorio Permanente Giovani-Editori in Italia riceveranno il sostegno di Apple, affinché rafforzino il loro impegno volto ad offrire ai giovani gli strumenti indispensabili allo sviluppo del pensiero critico, necessario nell’era digitale in cui viviamo.

“La news literacy è indispensabile al sostegno di una democrazia sana in cui la stampa sia libera: siamo orgogliosi di collaborare con organizzazioni che lavorano in prima linea in questo ambito”, ha detto Tim Cook, CEO di Apple. “Siamo rimasti colpiti dall’importante operato di News Literacy Project, Common Sense e Osservatorio, che mettono i giovani nella condizione di essere cittadini attivi e coinvolti”.

“Apple News si impegna ad offrire un giornalismo di qualità sulla base di fonti attendibili”, ha affermato Lauren Kern, direttore di Apple News. “Siamo entusiasti che Apple sostenga queste importanti organizzazioni con l’obiettivo di allenare le nuove generazioni a come ricercare informazioni precise e attendibili in un panorama di notizie sempre più complicato”.

“Siamo grati dell’impegno profuso da Apple nella lotta contro la disinformazione e nel sostegno del giornalismo di qualità, ha detto Alan C. Miller, fondatore e CEO di NLP. “NLP opera per dotare le nuove generazioni della capacità di pensiero critico, affinché distinguano le notizie e le altre informazioni attendibili, e degli strumenti necessari affinché diventino partecipanti informati e coinvolti nella democrazia del nostro Paese.  Accogliamo con favore questa puntuale iniziativa di contribuire a raggiungere la nostra Vision: l’inserimento della news literacy nel percorso scolastico americano”.

“La mancanza di attitudine al pensiero critico nei giovani è un problema crescente nel nostro Paese.  Quanto è stato rivelato circa la manipolazione delle notizie e il conseguente impatto sulla società ha fatto luce sia sull’importanza, sia sull’entità del problema”, ha affermato James P. Steyer, fondatore e CEO di Common Sense. “Dobbiamo aiutare i nostri studenti non solo a cercare informazioni attendibili, ma anche a pensare in maniera critica sul più ampio mondo del giornalismo e delle idee. Apple condivide la nostra Mission di formare una generazione di bambini che diventeranno ottimi studenti, leader e cittadini nell’era digitale e Common Sense è molto lieta di essere parte di questo importante lavoro”.

“La nostra Mission è contribuire allo sviluppo del pensiero critico dei giovani attraverso il confronto tra diverse fonti del giornalismo di qualità”, ha affermato Andrea Ceccherini, fondatore e CEO dell’Osservatorio Permanente Giovani-Editori. “Di fronte al dilagare delle fake news, non possiamo arrenderci all’idea che debbano essere solo società di fact checking a guidare il processo di selezione dell’attendibilità delle notizie, bensì che si possa esercitare la propria mente, restando così più padroni di noi stessi. La nostra ambizione è quella di contribuire a far crescere sempre più cittadini, aprendo sempre più le nostre società a quella cultura del confronto, che sta alla base di ogni sana democrazia".

News Literacy Project

News Literacy Project (NLP) è un’organizzazione non profit che opera nel settore dell’istruzione, fornisce agli educatori gli istrumenti necessari all’insegnamento, nelle scuole medie e superiori, delle capacità di cui gli studenti hanno bisogno per diventare consumatori intelligenti e attivi di notizie e altre informazioni, nonché partecipanti informati e coinvolti nella nostra democrazia. Il lancio della piattaforma di NLP per l’istruzione, la “Checkology virtual classroom”, è avvenuto nel maggio 2016 e da allora oltre 17.800 educatori in tutti i 50 stati [degli USA], il District of Columbia, tre territori statunitensi e altri 104 Paesi si sono registrati per potersene avvalere e oltre 124.000 studenti hanno potuto usufruire delle lezioni offerte. Gli studenti hanno affermato, a seguito di quanto appreso grazie a Checkology, di avere maggior fiducia nella loro capacità di distinguere e creare informazioni credibili, di apprezzare maggiormente il ruolo svolto dalla stampa libera all’interno della democrazia e di essere più propensi impegnarsi civicamente, esprimendo il proprio voto nel momento in cui potranno farlo, o diventando più attivi a livello politico. La Vision di NLP è far sì che la news literacy – una competenza fondamentale nella vita dell’individuo- sia inserita nel percorso scolastico americano.

Common Sense è la più importante organizzazione non profit dedita al sano sviluppo dei giovani e delle famiglie nell’era digitale. Common Sense Education sostiene le scuole dal kindergarten -che equivale all’ultimo anno della scuola materna in Italia, ma negli Stati Uniti fa già parte della scuola dell’obbligo- fino all’ultimo anno delle superiori, dotando gli educatori di tutto ciò di cui hanno bisogno per formare la prossima generazione di cittadini digitali. Il Digital Citizenship Curriculum, l’innovativo e premiato programma dell’organizzazione, prepara gli studenti affinché sviluppino abitudini e competenze di cui potranno avvalersi durante tutto il corso della vita, sostiene gli insegnanti offrendo formazione e riconoscimenti, e coinvolge le famiglie e le comunità con suggerimenti e strumenti utili. Per aiutare gli studenti a navigare il panorama delle notizie del mondo di oggi con menti acute e aperte, Common Sense mira non solo a che gli studenti ricerchino notizie attendibili, ma anche che ragionino in maniera critica sul mondo più ampio del giornalismo e delle idee. L’iniziativa sulla news literacy promossa dall’organizzazione fornisce contenuti e risorse puntuali a genitori, educatori e adolescenti, con l’obiettivo di migliorare la news literacy tra i giovani. Il Digital Citizenship Curriculum è insegnato in oltre 50% delle scuole degli Stati Uniti da più di 700.000 educatori.

Osservatorio Permanente Giovani-Editori è l’organizzazione italiana leader nell’educazione alla cittadinanza attraverso progetti incentrati sulla media literacy. Per oltre 18 anni, la Mission dell’Osservatorio è stata quella di aiutare i giovani di oggi a diventare i cittadini di domani, affinché partecipino maggiormente alla nostra democrazia e sviluppino quel pensiero critico che li rende liberi. L’Osservatorio opera nel settore dell’istruzione, offrendo formazione agli insegnanti delle scuole superiori, che successivamente applicano nelle classi i programmi dell’Osservatorio con l’obiettivo di accrescere la curiosità degli studenti, la loro sete di conoscenza e il loro pensiero critico. Con la messa a confronto di diverse fonti di giornalismo di qualità, gli studenti imparano a distinguere tra notizie attendibili e fake news.

Apple ha rivoluzionato la tecnologia personale con l’introduzione del Macintosh nel 1984. Con iPhone, iPad, Mac, Apple Watch e Apple TV, Apple è leader mondiale nell’innovazione. Le quattro piattaforme Apple (iOS, macOS, watchOS e tvOS) offrono un’esperienza fluida e continua su tutti i dispositivi Apple e mettono a disposizione delle persone servizi all’avanguardia, quali App Store, App Music, Apple Pay e iCloud. Gli oltre 100.000 dipendenti Apple si impegnano a realizzare i prodotti migliori sul pianeta e a lasciare un mondo migliore di come l’abbiamo trovato.



pag. 1   2   3   4   5   6