imagihttps://osservatorionline.it/media///2019/03/giornale-sicilia.png

Scheda didattica 2

La responsabilità sociale di impresa o CSR (Corporate Social Responsibility) è sempre più parte integrante delle attività strategiche delle imprese. Se inizialmente la CSR veniva sviluppata soprattutto con obiettivi di difesa e gestione dei rischi (es. rischi di riduzione impatti ambientali per motivi fiscali, sanitari, reputazionali, ecc.), oggi tali politiche e strategie sono sviluppate dalle imprese in modo proattivo per creare valore condiviso con i propri stakeholder principali (portatori di interesse primari), da un lato, e, dall’altro, per contribuire attraverso l’offerta di servizi e prodotti innovativi e responsabili al raggiungimento dei 17 Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile condivisi a livello globale nel settembre del 2015 con la condivisione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite. 

Quale azienda globale, Crédit Agricole può affrontare i cambiamenti sociali e ambientali prossimi trattandoli come rischi da cui difendersi od opportunità da cogliere insieme ai propri stakeholder per creare valore condiviso. A livello di Gruppo, come affrontare i nuovi trend di cambiamento e come si rapportano ai 17 SDG? Riportiamo qui un esempio per alcuni dei principali trend che riguardano anche la società italiana ed i relativi SDG:

- Per il cambiamento climatico, gli obiettivi 7 e 13 (es. opportunità di finanziamento per la transizione energetica)

- Per i cambiamenti indotti nel settore agricolo, gli obiettivi 2, 8 e 13 (es. sviluppo di prodotti ad hoc per ridurre i rischi degli agricoltori)

- Per il cambiamento demografico, gli obiettivi SDG 1, 2,4 8, 10, 11 (es. prodotti innovativi per i giovani che escono di casa per il primo lavoro)

- Per la transizione digitale (es. divenire una banca totalmente multi-canale per raggiungere i clienti sia attraverso il digitale che offline) le azioni possono avere come riferimento obiettivi quali SDG 3, 4, 7, 8, 9, 11, 12. In particolare l’obiettivo 9 fa riferimento alla costruzione di una infrastruttura resiliente ed alla promozione dell'innovazione per una industrializzazione equa, responsabile e sostenibile.

- Per la Parità di genere, l’obiettivo 5 (es. promuovendo lo sviluppo di una cultura di diversity management e la valorizzazione del talento femminile)

 

CLICCA QUI PER SCARICARE E STAMPARE LA SCHEDA COMPLETA