imagihttps://osservatorionline.it/media///2019/03/giornale-sicilia.png

L'idea del talento secondo Fabio Scozzoli

Fabio Scozzoli è un nuotatore e capitano della nazionale italiana, specialista nei 50m e 100m rana. Nato a Lugo (Ravenna) il 3 agosto 1988, Fabio diventa Campione Italiano dei 100 metri rana e 200 metri misti già a 20 anni. Debutta poi nelle competizioni internazionali l’anno successivo, quando alle Universiadi di Belgrado del 2009 vince due medaglie d’argento. Lo stesso anno partecipa anche alla Coppa del Mondo di Berlino, dove Fabio conquista il primato italiano sia nei 50 che nei 100 rana. Da lì in avanti un susseguirsi di conferme e risultati: nel 2010 vince un oro e un bronzo ai campionati Europei di Budapest e, l’anno successivo, due medaglie d’argento ai Mondiali di Shangai, sempre nelle sue specialità (50 e 100m rana). Nel 2012 è poi la volta degli Europei a Debrecen (in Ungheria) dove Fabio sale sul podio per un oro nei 100m e un argento nei 50m. Sempre nel 2012 partecipa alle Olimpiadi di Londra arrivando settimo alla finale dei 100m rana. Purtroppo però nel 2013 un brutto infortunio costringe Fabio lontano dalle competizioni. Una volta superato l’infortunio si presenta agli Europei in vasca corta del 2015 (a Netanya, in Israele), ottenendo risultati positivi in staffetta. A dicembre del 2016 si qualifica per i mondiali in vasca corta di Windsor, in Canada, conquistando un bronzo nei “suoi” 100m rana. Nel 2017 in vasca corta, agli Europei di Copenaghen, conquista tre medaglie: un oro nei 50 metri rana fissando un nuovo primato europeo, un argento nei 100 m rana, che gli vale il record italiano ed infine un argento anche nei 4x50 misti. Nel 2018 nuota agli Europei di Glasgow in vasca lunga e conquista un argento nei 50 metri.