imagihttps://osservatorionline.it/media///2021/09/Logo Tribuna.png

header

Salute, fake news e verosimiglianze: allenaMENTI per non perdere la bussola

L'Osservatorio Permanente Giovani Editori, con il supporto non condizionante di A. Menarini Industrie Farmaceutiche Riunite Srl, ha realizzato, per l’anno scolastico 2021-2022, la prima edizione dell’iniziativa speciale “Salute, fake news e verosimiglianze: allenaMENTI per non perdere la bussola”. Il progetto si rivolge alle scuole iscritte all’iniziativa “Il Quotidiano in Classe”, con l’obiettivo di unire il percorso già intrapreso di educazione civica con la promozione della cultura scientifica ed aiutare i ragazzi ad orientarsi più consapevolmente nei confronti dei risultati della ricerca tecnico-scientifica veicolati dai vari media.

Sul sito dell’Osservatorio è stato presentato il percorso che gli insegnanti sono stati invitati a fare in classe, articolato in cinque lezioni: per ognuna di queste è stata predisposta un’apposita scheda didattica, elaborata dal pool di formatori dell’Osservatorio.

L’offerta formativa è stata completata da un ciclo di 5 video lezioni rivolte agli studenti e da una newsletter periodica rivolta agli insegnanti coordinatori, finalizzata a proporre argomenti di discussione e riflessione strettamente collegati all’attualità e inerenti al tema della ricerca scientifica.

Il modello di lavoro in classe prevede che tutti gli alunni si debbono documentare sul tema scelto in preparazione alla lezione di dibattito e che l’insegnante debba dividere la classe in tre sottogruppi: un primo gruppo deve schierarsi a favore della «fonte informativa» scelta, portando testimonianze, articoli/ studi a fondamento della solidità della stessa;  un secondo gruppo deve invece impegnarsi a contestarla trovando «fonte informative» o argomentazioni capaci di metterne in discussione l’autorevolezza scientifica. Un terzo gruppo invece, assume il ruolo della Giuria valutando, sulla base delle due posizioni contrapposte espresse e della documentazione a rispettivo sostegno, quale delle due tesi sia più fondata, argomentandone le ragioni. I docenti sono chiamati a compilare un report del lavoro svolto dalla classe, con l’esito del confronto avvenuto tra gli studenti, alla conclusione dell’anno scolastico.