imagihttps://osservatorionline.it/media///2021/09/Logo Tribuna.png

  • news /
  • \"Le 5 E dell\'energia\" il concorso promosso dall\'Osservatorio ed Enel
header

“Grid Futurability” questo il tema dell'incontro con gli studenti che si è tenuto a Matera all'IIS “Pentasuglia"

E’ stata Matera la sede dell’incontro con gli studenti che l’Osservatorio Permanente Giovani-Editori e Enel hanno promosso nel contesto del loro concorso “Le 5 E dell’energia” teso a focalizzare l’attenzione degli studenti e gli sforzi dei docenti sul tema dell’energia e sul nuovo modo di concepirla e di viverla. 

Ai ragazzi è stato chiesto di esplorare il mondo dell’energia scegliendo di approfondire una tra le sue molteplici dimensioni all’interno di cinque ambiti: Energie di comunità, European Green Deal, Enel nel mondo, L’Economia di Francesco The Economy of Francesco, Energy retrofit.

L’Osservatorio Permanente Giovani-Editori ed Enel hanno dato vita a questo appuntamento, che si doveva tenere nell’a.s. 2020/2021 in occasione della sesta edizione del concorso ma che a causa dell’emergenza COVID-19 non si era potuto svolgere ed era stato rimandato a ieie.

L’incontro, che si è svolto Giovedì 14 ottobre presso IIS Pentasuglia di Matera di fronte a un centinaio di studenti, dopo un’introduzione da parte di Pierfrancesco Salvetti, Responsabile delle Relazioni Esterne dell’Osservatorio Permanente Giovani - Editori sulle ragioni del progetto e dell’appuntamento in Basilicata è stata la volta del colloquio tra Leonardo Ruscito Responsabile Area Sud E-distribuzione e Pierangelo Soldavini Vice Capo Redattore di Nova24 de Il Sole 24 Ore . 

Un colloquio incentrato sul tema “Grid Futurability” con particolare focus sul modello Matera, un modello di città innovativa, intelligente, smart e green.

Un incontro interessante per riflettere su una questione molto importante: le trasformazioni che stanno interessando il modo di vivere e di lavorare in relazione all’energia e all’mabiente.

Gli studenti materani presenti hanno seguito il colloquio, intervallato da alcuni video molto esplicativi sul tema discusso realizzati dallo youtuber Canesecco, in maniera attenta e interessata,

Ruscito stimolato dalle domande del giornalista di Nova24 Soldavini è riuscito a spiegare con parole semplici ed esempi pratici quale è il ruolo e la trasformazione che il mondo dell’energia sta vivendo per essere pronta alle sfide del futuro ed essere soprattutto in linea con gli obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU: "In E-Distribuzione abbiamo l'obiettivo di rendere disponibili oggi le reti elettriche del futuro – ha affermato il responsabile per l’area Sud dell’azienda italiana che si occupa della distribuzione di energia elettrica -. Mettiamo in campo tecnologie, energie e risorse per rispondere alle esigenze specifiche delle nostre città e, come per Matera, alla loro straordinaria conformazione urbana, abilitando la trasformazione in una vera e propria smart city e dimostrando come la bellezza del territorio possa convivere e integrarsi perfettamente con l’innovazione. Investiamo in una rete elettrica capace di adattarsi in tempo reale alla modulazione dei carichi e in grado di reagire alle sollecitazioni con autodiagnosi rapide grazie a un monitoraggio continuo da centinaia di punti di telecontrollo sino ad arrivare nelle abitazioni grazie ai nuovi contatori.”

Gli studenti hanno avuto l’occasione di approfondire argomenti strategici sul futuro del nostro sistema energetico e soprattutto hanno potuto conoscere più a fondo “immergendosi”, anche attraverso un filmato in 3D, nel modello Matera, non solo città che racchiude tesori storici e morfologici di enorme pregio, ma che rappresenta anche - e sempre di più - il volto sostenibile e innovativo della città del futuro.

Con questo progetto si è dimostrato, ancora una volta, che il nostro Paese - come insegna la storia – nei campi della scienza, della tecnologia e dell’ingegno è sempre stato ed è all’avanguardia. 

Chissà, magari uno degli studenti presenti all’incontro, che stanno seguendo percorsi didattico-formativi di meccanica, chimica ed elettrotecnica, potrà un domani essere protagonista della realizzazione di qualcuno dei progetti di cui si è parlato se non essere artefice di evoluzioni degli stessi.



  • news
  • \"Le 5 E dell\'energia\" il concorso promosso dall\'Osservatorio ed Enel