imagihttps://osservatorionline.it/media///2021/09/Logo Tribuna.png

  • news /
  • SONO 661.622 GLI STUDENTI CHE PARTECIPANO AL PROGETTO DI ALFABETIZZAZIONE ECONOMICA-FINANZIARIA “Y ...
header

Anche il Governatore della Banca Centrale del Portogallo Mário Centeno

entra a far parte dell’International Advisory Board dell’Osservatorio

(Milano – 8 Febbraio 2022) - Sono 661.622 gli studenti delle scuole secondarie superiori italiane che prendono parte all’ottava edizione del progetto “Young Factor" promosso dall’Osservatorio Permanente Giovani – Editori in collaborazione con Intesa Sanpaolo, Banca Monte dei Paschi di Siena e UniCredit, nell’anno scolastico 2021/2022.

“Young Factor” è infatti attualmente l’iniziativa di economic & financial literacy leader nel Paese per numero di studenti coinvolti.

Alla presentazione della nuova edizione dell'iniziativa, il numero uno dell’Osservatorio Permanente Giovani - Editori Andrea Ceccherini ha voluto scolpire, con una dichiarazione, il senso della sfida, precisando come L'ignoranza costa. E l'ignoranza economico - finanziaria costa cara. Costa un prezzo che nessun paese oggi può permettersi di sostenere. Noi dell'Osservatorio Permanente Giovani-Editori crediamo che laddove c’è più ignoranza si debba rispondere con più educazione. "Young Factor" è nato per questo, per promuovere una grande opera di alfabetizzazione economico finanziaria dei giovani nelle scuole secondarie superiori del Paese.”

Al fine di rafforzare ulteriormente il senso delle sue parole, il leader dell'Osservatorio Ceccherini ha aggiunto: “Per esprimere fino in fondo il concetto, mi permetto di prendere a prestito le parole del leggendario Rettore di Harvard Derek Bok : se pensi che l'educazione sia costosa, prova l'ignoranza."

L’iniziativa infatti è nata dalla volontà dell’Osservatorio Permanente Giovani-Editori di lanciare una nuova sfida civile e sociale, tesa ad elevare il livello di alfabetizzazione economico-finanziaria degli studenti italiani, per contribuire così a colmare quel gap di competitività dei nostri giovani rispetto ai loro coetanei europei.

L'obiettivo è quello di costruire un percorso di alfabetizzazione economico-finanziaria per gli studenti delle scuole secondarie superiori italiane, così che possano sviluppare una maggiore consapevolezza e che possano essere in grado di affrontare meglio le scelte per il proprio futuro diventando cittadini più responsabili, più consapevoli e quindi più liberi. 

Promuovere la crescita di una cultura economico-finanziaria sin dalle scuole superiori vuol dire fornire gli strumenti per una più attenta lettura della realtà e quindi permettere ai giovani un approccio più maturo e critico al loro domani. 

Con il progetto di economic & financial literacy “Young Factor” l’Osservatorio Permanente Giovani-Editori ha scelto di implementare il cammino di educazione alla cittadinanza avviato con l’iniziativa di media literacy “Il Quotidiano in Classe” (al quale aderiscono 23 testate giornalistiche:  Corriere della Sera, La Repubblica, Il Sole 24 Ore, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione, Il Secolo XIX, L'Adige, Bresciaoggi, Il Giornale di Vicenza, L'Arena, Il Messaggero, Gazzetta di Parma, Il Gazzettino, La Gazzetta del Sud, La Provincia di Cremona, Il Giornale di Sicilia, Corriere delle Alpi, La Gazzetta di Mantova, Il Messaggero Veneto, La Provincia Pavese, La Tribuna di Treviso). 

Il progetto “Young Factor” si articola in tre precisi azioni:

La Formazione:

Ogni anno viene definito un apposito percorso didattico per introdurre, in classe, 10 concetti chiave dell'educazione economico finanziaria e prodotto un quaderno di Lavoro e dei video didattici per diffonderli.

Il Quaderno di lavoro, rivolto agli insegnanti delle scuole secondarie superiori, contiene delle apposite schede didattiche, messe a punto da un team di docenti universitari, di formatori e di istituti di ricerca, allo scopo di offrire strumenti utili e chiavi di lettura agli insegnanti impegnati nell'iniziativa.

Inoltre ogni anno vengono promossi 5 incontri formativi nazionali, tenuti da esperti e/o giornalisti, per presentare ai docenti e agli studenti le tematiche contenute nel quaderno di lavoro.

Tutta la formazione ha un ruolo fondamentale nella realizzazione del percorso di alfabetizzazione economico-finanziaria. E' realizzata tenendo conto dei due target di riferimento: docenti e studenti.

10 Lezioni in classe:

I docenti iscritti a Young Factor si impegnano a tenere nelle proprie aule, nel corso dell’anno scolastico, grazie all’ausilio degli strumenti formativi e informativi messi a disposizione dall’Osservatorio a titolo gratuito, 10 lezioni in classe con i propri studenti, per introdurre, i dieci concetti chiave dell'educazione economico finanziaria scelti per l'anno scolastico.

La Ricerca

il progetto viene monitorato attraverso una ricerca condotta, attraverso un'apposita indagine demoscopica, da un qualificato Istituto di Ricerca indipendente, per indagare il livello di apprendimento in materia di alfabetizzazione economico-finanziaria, di quelli che sono i protagonisti principali di questa nuova sfida, gli studenti.

Obiettivo della ricerca è verificare se negli studenti cresce la competenza sui concetti chiave dell'educazione economico finanziaria impartiti in detto anno scolastico dai loro insegnanti, attraverso l'iniziativa "Young Factor".

Il Ciclo di Incontri con i Governatori delle Banche Centrali dei Paesi Europei: 

Negli anni, inoltre, l’Osservatorio ha promosso momenti pubblici di incontro e confronto per gli studenti con i diretti protagonisti del mondo economico-finanziario internazionale: i Governatori delle Banche Centrali dei paesi dell’Unione Europea.

Un’occasione unica per gli studenti che sino ad oggi hanno potuto dialogare con: Ignazio Visco (Governatore Banca d’Italia), Jens Weidmann (già Presidente della Deutsche Bundesbank), Francois Villeroy de Galhau (Governatore della Banca di Francia), Klaas Knot (Governatore della Banca dei Paesi Bassi), Carlos Costa  (già Governatore della Banca del Portogallo), Edwald Nowotny (già Governatore della Banca d’Austria), Jan Smets (già Governatore della Banca del Belgio), Luis M. Linde (già Governatore della Banca di Spagna), Jean-Claude Trichet (già Presidente della BCE) e Pablo Hernandez de Cos (Governatore della Banca di Spagna).

Nel corso della conferenza stampa è stato comunicato anche l’ingresso del nuovo Governatore della Banca Centrale del Portogallo Mário Centeno nell’International Advisory Board dell’Osservatorio Permanente Giovani – Editori.

Dell'International Advisory Board, presieduto da Andrea Ceccherini, oltre a Mário Centeno, fanno già parte il Governatore della Banca Centrale dei Paesi Bassi Klaas Knot, il Governatore della Banca Centrale di Francia Francois Villeroy de Galhau, il Governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco, l'ex Presidente della Deutsche Bundesbank Jens Weidmann e il Governatore della Banca Centrale di Spagna Pablo Hernandez de Cos.



  • news
  • SONO 661.622 GLI STUDENTI CHE PARTECIPANO AL PROGETTO DI ALFABETIZZAZIONE ECONOMICA-FINANZIARIA “YOUNG FACTOR” promosso dall’Osservatorio Permanente Giovani–Editori in collaborazione con Intesa Sanpaolo, Banca Monte dei Paschi di Siena e UniCredit