imagihttps://osservatorionline.it/media///2019/03/giornale-sicilia.png

venerdì, 11 Dicembre 2009 12 mesi fa: a Roma la Cerimonia di premiazione dei concorsi dell'anno scolastico 2008-2009

promossi dall'Osservatorio Permanente Giovani-Editori con Enel, Fondazione Boroli, Fondazione BNC, Fondazione Banco di Sicilia, La Gazzetta dello Sport e Regione Toscana.

Nella storica sede del quotidiano "Il Tempo" di Piazza Colonna a Roma, si è tenuta la cerimonia di Premiazione dei concorsi promossi dall'Osservatorio Permanente Giovani Editori nel corso dell'anno scolastico 2008/2009, nel contesto del progetto "Il Quotidiano in Classe".


"In questa prima Cerimonia Nazionale di premiazione dei concorsi - ha esordito Andrea Ceccherini, Presidente dell'Osservatorio Permanente Giovani-Editori - abbiamo voluto mettere insieme tutte le iniziative che l'Osservatorio ha promosso nella scuola per la diffusione e la  valorizzazione dell'educazione alla cittadinanza. Un tema  - ha proseguito Ceccherini - di cui sono sempre più convinto da quando ho assistito di persona all'aeroporto JFK di New York ad un episodio: ero al  gate del volo diretto a Los Angeles e non c'erano piu' posti, quando è stato chiesto ai passeggeri chi volesse lasciare il proprio posto a 12 soldati di rientro dall'Iraq; in molti si sono offerti di farlo. Questo episodio  ci fa capire cosa vuol dire senso di appartenenza a una comunità: è questo che vogliamo che i giovani riscoprano attraverso l'attività dell'Osservatorio. Riappropriarsi oggi del concetto di cultura alla cittadinanza per essere cittadini migliori, domani".

Concorso "L'intervista che vorrei" in collaborazione con Enel

Il concorso è nato nell'anno scolastico 2008/2009 in collaborazione con Enel. Per questa prima annualità è stato riservato agli studenti delle classi prime e seconde delle scuole superiori di secondo grado. Nell'ambito del concorso, i ragazzi delle classi iscritte al Concorso hanno dovuto lavorare in gruppo per realizzare in modo creativo un'intervista ideale, che avrebbero voluto rivolgere ad un personaggio famoso, abbinato ad uno specifico tema.

La conoscenza e la consapevolezza intorno a temi di grande attualità passano attraverso il confronto delle idee. - ha ricordato il Direttore Relazioni Esterne di Enel Gianluca Comin - Sono questi i migliori ingredienti per costruire future generazioni di cittadini informati e consapevoli dell'importanza dello sviluppo economico e tecnologico per la crescita dei diversi Paesi. E L'intervista che Vorrei rappresenta proprio un'occasione per offrire ai giovani un approccio coinvolgente e innovativo al mondo del giornalismo e dell'informazione".

Le due classi vincitrici ex aequo, una per la sezione Il Quotidiano in Classe e una per la sezione PlayEnergy:
•          Vincitrice del concorso per la sezione Il Quotidiano in Classe: Classe II B del Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci di Treviso
•          Vincitrice del concorso per la sezione PlayEnergy: Classe I D dell'Istituto Tecnico Industriale Modesto Panetti di Bari

Concorso "Prova d'autore: leggere per scrivere" in collaborazione con Fondazione Achille e Giulia Boroli


L'obiettivo dell'iniziativa "Prova d'autore: leggere per scrivere" è stato quello di impegnare gli studenti nella lettura e nell'analisi di tre diversi libri, chiedendo ai partecipanti di realizzare un elaborato che, partendo dalla lettura dei volumi proposti, sviluppasse le tematiche in essi contenuti. La quarta edizione del concorso "Prova d'autore: leggere per scrivere" era riservata agli studenti delle sole classi quinte delle scuole superiori di secondo grado che, in tutta Italia, hanno aderito al progetto nazionale "Il Quotidiano in Classe".

"Da diversi anni, insieme all'Osservatorio Permanente Giovani-Editori, - ha dichiarato Marcella Boroli, Vice Presidente della Fondazione Giulia e Achille Boroli lavoriamo per i giovani e per la cultura. Con questo concorso affrontiamo, attraverso i libri, dei temi aperti, non definiti, spazi bianchi tra un tratto e l'altro che devono essere riempiti dalle idee dei giovani. La verità infatti, come ricordava Italo Calvino, ‘si trova solo inseguendola dalle pagine di un volume ad un altro volume' ".


  I sei studenti vincitori ex aequo, due per ciascuno dei tre testi editi dalla Fondazione Achille e Giulia Boroli:
•          Alessia Rosati della classe V C del Liceo Scientifico Luigi Salvatorelli di Marsciano (PG) con un saggio breve sul testo di Evandro Agazzi, "Le rivoluzioni scientifiche e il mondo moderno"
•          Federico Adamini della classe V ITI Indirizzo Informatica dell'Istituto Tecnico Industriale Artigianelli di Brescia con un saggio breve sul testo di Evandro Agazzi, "Le rivoluzioni scientifiche e il mondo moderno"
•          Mariantonia Ripullone della classe V A dell'Istituto di Istruzione Superiore Felice Alderisio di Stigliano (MT) con un saggio breve sul testo di Alessandro Corneli e Marta Sordi, "Nascita dell'Occidente"
•          Piergiuseppe Battaglia della classe III A del Liceo Classico Mauro Picone di Valledolmo (PA) con un saggio breve sul testo di Alessandro Corneli e Marta Sordi, "Nascita dell'Occidente"
•          Angela Gagliolo della classe V A del Liceo Scientifico Giovan Pietro Vieusseux di Imperia con un saggio breve sul testo di Alessandro Corneli e Federico Rampini, "Oriente: il grande ritorno"
•          Sara Tumiati della classe V B Imprese Mercurio dell'Istituto Tecnico Commerciale Enrico Tosi di Busto Arsizio (VA) con un saggio breve sul testo di Alessandro Corneli e Federico Rampini, "Oriente: il grande ritorno"  

Concorso "La cultura dello sport: imparare, pensare, vivere Sportivamente" in collaborazione con Fondazione Banco di Sicilia e Gazzetta dello Sport

Questo concorso è nato con l'obiettivo di diffondere tra i giovani la cultura dello sport

Gli studenti delle classi iscritte sono stati invitati a lavorare in gruppo per realizzare una campagna pubblicitaria incentrata sul tema del concorso: la visione della pratica sportiva come sana competizione nel rispetto di se stessi e degli altri. e di far maturare una nuova consapevolezza sportiva ed etica fondata sul rispetto reciproco e delle regole, sulla convivenza civile, sull'educazione alla vita e all'accettazione della sconfitta.

"Mi aspettavo il grande successo di questa iniziativa - ha detto il Presidente della Fondazione Banco di Sicilia Giovanni Puglisi - perché ho sempre avuto grande fiducia nei giovani. Oggi siamo in un sistema nel quale lo Sport è diventato molto business e molto mercato: con questo concorso intendiamo far rientrare l'idea di Sport in un sistema più ampio di formazione, inteso come competizione e agonismo, in cui non siano spropositate le idee del successo e della ricchezza immediati"

"Questo concorso - ha ricordato Giacomo Catano, amministratore delegato di RCS Sport - è sicuramente una leva importante per fare uscire La Gazzetta dello Sport da quel richiamo urlato e poco sportivo che spesso purtroppo anima le competizioni sportive. La forza formativa di questa iniziativa è l'essenza stessa della nostra partecipazione".

Le due classi vincitrici delle scuole siciliane, una per la categoria immagine pubblicitaria e una per la categoria video pubblicitario:
•          Vincitrice del concorso per la categoria immagine pubblicitaria: Classe IV B dell'Istituto Statale di Istruzione Secondaria Superiore Giovanni Falcone di Barrafranca (EN)
•          Vincitrice del concorso per la categoria video pubblicitario: Classe II A del Liceo Classico Mario Rapisardi di Paternò (CT) Le due classi prime vincitrici, una per la categoria immagine pubblicitaria e una per la categoria video pubblicitario:
•          Vincitrice del concorso per la categoria immagine pubblicitaria: Classe I A Iter dell'Istituto Tecnico Commerciale Antonino Calabretta di Soverato (CZ)
•          Vincitrice del concorso per la categoria video pubblicitario: Classe I B dell'Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri Marzio Carafa di Cerreto Sannita (BN)  

Concorso "La Legalità nel Quotidiano" in collaborazione con la Fondazione Banca Nazionale delle Comunicazioni

L'iniziativa, riservata agli studenti delle scuole superiori di secondo grado delle regioni Calabria e Puglia, iscritte al progetto "Il Quotidiano in Classe, si è posta l'obiettivo di stimolare l'attenzione e la riflessione degli studenti di due regioni italiane simbolo della lotta alla criminalità, come Calabria e Puglia, sull'importanza di promuovere una vera cultura della legalità, ispirata al rispetto delle regole della convivenza civile e della comunità. Gli studenti delle classi iscritte hanno dovuto proporre un elaborato scritto, di analisi e di approfondimento sul tema proposto: "Tu nella famiglia, nella scuola e nella vita: la realtà e le tue prospettive di cambiamento".

"La mafia ha diverse facce, varie maschere. - ha dichiarato Pierluigi Vigna, Presidente del Comitato Scientifico del Concorso - Questa iniziativa nasce come sfida per incoraggiare la lotta quotidiana di queste due regioni simbolo, contro l'oppressione e la subcultura che le avvolge. Contro il concetto di raccomandazione che prevale sull'esercizio del diritto e contro l'eterna e profonda divisione che solca il Nord ed il Sud".

"Siamo al terzo anno di collaborazione con l'Osservatorio Permanente Giovani-Editori, - ha ricordato Sandro Degni, Vice Presidente della Fondazione Banca Nazionale delle Comunicazioni - perché siamo convinti che per sradicare il concetto di mafia dobbiamo partire dai giovani. Coltivare i giovani ad una nuova educazione è fondamentale: contro la cultura del pensiero unico parlare di confronto, di libertà delle opinioni è il modo migliore per affrontare il futuro".

Le quattro classi vincitrici:
•          Classe vincitrice del premio speciale della Giuria del concorso: Classe III D dell'Istituto Tecnico Commerciale Bernardino Grimaldi di Catanzaro
•          Seconda classificata ex aequo tra le scuole pugliesi: Classe IV BL del Liceo Classico e Linguistico Carmine Sylos di Bitonto (BA)
•          Secondi classificati ex aequo tra le scuole calabresi: gruppo di studenti appartenenti a varie classi dell'Istituto d'Istruzione Secondaria Superiore Sezione Liceo Scientifico Ferdinando Balsano di Roggiano Gravina (CS)
•          Prima classificata: Classe III B Mercurio dell'Istituto Tecnico Commerciale Michele Cassandro di Barletta (BT)    

Concorso "Ambient'Amo: percorsi di educazione ambientale" in collaborazione con la Regione Toscana

Questa nuova iniziativa, riservata agli studenti delle classi prime e seconde delle scuole superiori di secondo grado della Toscana, è nata con l'obiettivo di educare le nuove generazioni ad una conoscenza più matura e consapevole nei confronti di alcuni temi legati al concetto di sviluppo di un ambiente sostenibile. Le classi iscritte hanno dovuto lavorare per rappresentare in modo creativo il tema dello sviluppo sostenibile e per realizzare un elaborato che rappresentasse uno strumento didattico per l'educazione ambientale degli studenti delle scuole primarie.

"Per noi è fondamentale l'informazione in materia di sviluppo ambientale - ha concluso Mauro Grassi, Direttore Generale della Direzione Territoriale e Ambientale della Regione Toscana. - e vogliamo un'informazione che sia presente nel mondo scolastico in maniera continua e completa. Per questo motivo il Presidente Martini della Regione Toscana ha accolto subito con entusiasmo l'avvento di questo progetto: vogliamo infatti formare cittadini informati ed attenti allo sviluppo dell'ambiente".

 Le tre classi vincitrici, una per la categoria progetto di un gioco, una per la categoria pubblicazione, una per la categoria video:        

•          Vincitrice del concorso per la categoria progetto di un gioco: Classe IV E del Liceo Classico Michelangiolo di Firenze
•          Vincitrice del concorso per la categoria pubblicazione: Classe II B dell'Istituto Professionale Sassetti-Peruzzi di Scandicci (FI)
•          Vincitrice del concorso per la categoria video: Classe II A dell'Istituto Professionale per i Servizi Commerciali e Turistici Ernesto Balducci di Santa Fiora (GR)   

 

La cerimonia è stata condotta e moderata da Federica DE SANCTIS (Giornalista SKY TG24). 
Nel corso dell'incontro è intervenuto anche il Direttore del quotidiano "Il Tempo" Roberto Arditti. 

 



top news: le notizie e gli eventi dell'Osservatorio

pag. 1   2   3   4   5   6