Chi siamo

Aiutare i giovani di oggi a diventare cittadini di domani, sviluppando quello spirito critico che rende l'uomo libero

L’Osservatorio Permanente Giovani-Editori è un'organizzazione che crede nei giovani e che investe su di loro per favorire un percorso di formazione e di educazione alla cittadinanza. Affinché questo cammino di crescita individuale e di educazione civile possa compiersi, fino a contribuire a fare del giovane di oggi il libero cittadino di domani, l’Osservatorio si impegna per rendere le nuove generazioni più padrone di se stesse.

Oltre 20 anni di storia

La fondazione: Cesare Romiti, allora presidente di RCS MediaGroup; Andrea Riffeser Monti, presidente della Poligrafici Editoriale; e Andrea Ceccherini, giovane presidente di un’associazione fiorentina che si chiama Progetto Città

2000

La nascita

Quella che state per leggere è, sotto tutti gli aspetti, una storia del nuovo millennio. L’Osservatorio Giovani-Editori nasce da un’idea, e quest’idea vede la luce proprio nel gennaio dell’anno 2000, a Firenze. Attorno al tavolo ci sono tre persone: Cesare Romiti, allora presidente di RCS MediaGroup; Andrea Riffeser Monti, presidente della Poligrafici Editoriale; e Andrea Ceccherini, giovane presidente di un’associazione fiorentina che si chiama Progetto Città. La platea è gremita, in centinaia sono accorsi per partecipare al convegno “Giovani e Quotidiani: una tre giorni sull’editoria”. In quel titolo c’è già la sintesi di un futuro di là da venire.

Si parla di stampa e di nuovi italiani, si commenta un dato sconfortante: negli ultimi vent’anni, il Paese ha “perso per strada” oltre un milione di lettori, acquirenti di quotidiani. Si scopre un desiderio comune: contribuire, insieme, ad invertire questa tendenza.

È da queste premesse che nasce ufficialmente, il 5 giugno dello stesso anno, l’Osservatorio Permanente Giovani-Editori. Lo scopo: contribuire a fare dei giovani (lettori) di oggi i cittadini liberi di domani. Sotto la presidenza di Andrea Ceccherini, la squadra dell’Osservatorio si rimbocca le maniche: il 18 settembre viene presentata l’iniziativa “Il Quotidiano in Classe”. Il giornale diviene uno strumento di educazione civica “day by day”, facendo il suo ingresso ufficiale nelle aule delle scuole superiori. Primi (e convinti) partner, RCS MediaGroup (Corriere della Sera) e Poligrafici Editoriale (Il Giorno, La Nazione e Il Resto del Carlino).

Crescere tra le righe

2002

Crescere tra le righe

Il 2002 è l’anno delle conferme e del rilancio: si amplia il gruppo dei partner, a marzo, con l’arrivo de Il Sole 24 Ore; a maggio, i giovani incontrano i protagonisti dei media e del mondo delle istituzioni, in quello che diventerà l’appuntamento più importante dell’Osservatorio: il convegno “Crescere tra le righe”.

Andrea Ceccherini e Carlo Azeglio Ciampi

2005

L'incontro con Carlo Azeglio Ciampi

Un fermento creativo che non passa inosservato: il 30 marzo 2005, Andrea Ceccherini e una delegazione di soci e partner dell’Osservatorio sono ricevuti al Quirinale dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

Andrea Ceccherini e Giorgio Napolitano

2007

Il quaderno della Costituzione

Il 19 dicembre del 2007, in occasione del 60° anniversario della Costituzione, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano invita Andrea Ceccherini al Quirinale per la presentazione de “Il quaderno della Costituzione”, ed elogia l’iniziativa de “Il Quotidiano in Classe”.

Andrea Ceccherini (Osservatorio), James Murdoch (NewsCorp International), Jeff Bewkes (Time Warner), Marcus Brauchli (Washington Post)

2011

Nuovi eventi di respiro internazionale, il sito del Quotidiano in Classe e l'udienza con Papa Benedetto XVI

Nel 2011, a gennaio, si chiude il primo ciclo delle “5 lezioni in cerca d’autore”, tra le iniziative più amate dell’Osservatorio. L’anno prosegue con un’edizione di “Crescere tra le righe” che ancora una volta si espande oltre i confini nazionali, con ospiti del calibro di James Murdoch (NewsCorp International), Jeff Bewkes (Time Warner), Marcus Brauchli (Washington Post)
In autunno viene presentato www.ilquotidianoinclasse.it, uno spazio online che integra la parte cartacea del progetto. A novembre, il Presidente e l’ufficio di presidenza dell’Osservatorio vengono ricevuti in udienza privata da Papa Benedetto XVI.

Andrea Ceccherini con Papa Francesco

2013

Gli incontri con Papa Francesco

Il 2013 è invece segnato da un altro incontro unico: il 24 aprile Andrea Ceccherini, i componenti del Consiglio d’Amministrazione e la squadra dell’Osservatorio incontrano nel corso di un’udienza generale Papa Francesco. Un messaggio beneaugurante per un futuro ancora tutto da costruire.

Nel marzo del 2015 un nuovo incontro con Papa Francesco, nel corso di una nuova udienza generale, e soprattutto le parole del Santo Padre, tra tutte "Avanti!", danno nuovo slancio alle attività promosse dall'Osservatorio Permanente Giovani-Editori.

Young Factor

2014

Young Factor, il progetto di economic e financial literacy

Nasce Young Factor, il progetto di alfabetizzazione economico-finanziaria.

Andrea Ceccherini (Osservatorio), Gerard Baker (Direttore The Wall Street Journal), Dean Baquet(Direttore The New York Times), Martin Baron (Direttore The Washington Post) e Davan Maharaj (Direttore Los Angeles Times)

2015

Quattro direttori dei più grandi giornali americani ospiti del convegno "Crescere tra le righe" e il 15° anniversario con Sergio Mattarella

Il 2015 è segnato da altri due storici momenti. A maggio, in occasione della nona edizione del convegno "Crescere tra le righe" quattro direttori americani salgano per la prima volta tutti insieme sul palco per confrontarsi sul futuro dell'informazione di qualità nell'era digitale: Gerard Baker (Direttore The Wall Street Journal), Dean Baquet(Direttore The New York Times), Martin Baron (Direttore The Washington Post) e Davan Maharaj (Direttore Los Angeles Times).
A novembre, in occasione, del quindicesimo anniversario di attività dell'Osservatorio Permanente Giovani-Editori, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ospita tutta la squadra dell'Osservatorio e una piccola delegazione di studenti e docenti de "Il Quotidiano in Classe" per celebrare questo nuovo traguardo dell'Associazione.

Andrea Ceccherini (Osservatorio), Tim Cook (Apple) e Maria Latella (Sky)

2017

Il 18° anniversario con ospite Tim Cook

In una sala stracolma di studenti delle scuole superiori provenienti da tutto il Paese (oltre 1000 arrivati da tutta Italia), Tim Cook, CEO di Apple, apre i festeggiamenti per il 18° anniversario dell’Osservatorio Permanente Giovani-Editori.

Andrea Ceccherini (Osservatorio), Tim Cook (Apple)

2019

L'annuncio dell'alleanza con Apple

Davanti a oltre 800 studenti presenti al Teatro Odeon di Firenze, Apple e Osservatorio Permanente Giovani-Editori annunciano un'alleanza per allenare lo spirito critico delle nuove generazioni. Una partnership che lancerà una grande sfida internazionale per un grande progetto di Technology-media literacy anche per tentare di ridurre i danni provocati dalla diffusione delle fake news. 

Andrea Ceccherini, presidente dell'Osservatorio, Pablo Hernandez de Cos, governatore del Banco de Espana; Klaas Knot presidente della De Nederlandsche Bank; Francois Villeroy de Galhau, governatore della Banque de France e Ignazio Visco, governatore della Banca d’Italia

2022

Il documento d'intesa per migliorare l'alfabetizzazione economico finanziaria dei giovani europei

I Governatori delle Banche Centrali di Francia, Italia, Paesi Bassi e Spagna firmano insieme al Presidente dell’Osservatorio un documento d’intesa per un’alleanza per migliorare l’alfabetizzazione economico-finanziaria dei giovani europei. Con la firma del documento, questi Governatori sono formalmente entrati a far parte dell’International Advisory Board presieduto da Andrea Ceccherini, impegnandosi in questa sfida in prima persona. Nei mesi successivi hanno sottoscritto il memorandum e sono entrati a far parte del Board anche i Governatori di Portogallo e Germania. 

Andrea Ceccherini (Osservatorio) e Christine Lagarde (Banca Centrale Europea)

2023

L'eurobarometro e la giornata europea dell'educazione economico-finanziaria

Il 31 marzo del 2023 Christine Lagarde, Presidente della BCE, è stata la protagonista di un grande evento promosso dall’Osservatorio dove ha risposto alle domande di 450 studenti europei. Nel corso dell’incontro ha accolto pubblicamente con convinzione la proposta di Andrea Ceccherini di istituire un eurobarometro che misuri la competenza e il livello di istruzione dei futuri cittadini dell'Unione e l’istituzione di una giornata europea annuale dell'educazione economico-finanziaria dei giovani, dove annualmente illustrare i risultati dell'eurobarometro e riflettere sulle strategie più efficaci per vincere questa sfida e fare dell'Unione europea la comunità che in questo campo svetti tra tutte.

Chi siamo

L’Osservatorio Permanente Giovani-Editori è un’Organizzazione che crede nei giovani e che investe su di loro per favorire un percorso di formazione e di educazione alla cittadinanza.

Pubblico di un evento

Un’Organizzazione che crede nei giovani

Fare dei giovani di oggi i liberi cittadini di domani

L’Osservatorio Permanente Giovani-Editori è un’organizzazione che crede nei giovani e che investe su di loro per favorire un percorso di formazione e di educazione alla cittadinanza. Affinché questo cammino di crescita individuale e di educazione civile possa compiersi, fino a contribuire a fare del giovane di oggi il libero cittadino di domani, l’Osservatorio si impegna per rendere le nuove generazioni più padrone di sé stesse.

Secondo le più moderne dottrine in materia, la piena padronanza di sé si raggiunge solo quando alla padronanza della propria testa si aggiunge la padronanza dei propri mezzi economico finanziari, la consapevolezza delle proprie competenze digitali e la sensibilità rispetto ai rischi del cambiamento climatico.

È proprio per questo scopo che promuoviamo quattro grandi progetti strategici: uno teso ad allenare la padronanza della propria testa, “Il Quotidiano in Classe”, l’altro diretto ad esercitare la padronanza dei propri mezzi economico-finanziari, “Young Factor” un terzo sulla "Technology - Digital Literacy", volto a maturare una maggiore consapevolezza delle proprie conoscenze digitali e, da gennaio 2023, l’iniziativa legata al tema della Ecological Literacy battezzata “E-Project”.

L’Osservatorio ha accolto negli anni tutte quelle testate italiane e tutti gli editori che hanno creduto nella sua sfida civile e sociale alcuni tra cui Corriere della Sera, La Repubblica, Il Sole 24 Ore in tutta Italia, La Stampa, Il Giorno, Il Resto del Carlino, La Nazione, Bresciaoggi, Gazzetta del Sud, Gazzetta di Parma, Giornale di Sicilia, Il Gazzettino, Il Giornale di Vicenza, Il Mattino, Il Messaggero, L'Arena.

L'informazione di qualità, grazie al lavoro serio e appassionato dei docenti italiani, il primo alleato dell’Osservatorio Permanente Giovani-Editori, è diventata protagonista di una moderna lezione di educazione civica nelle scuole superiori italiane.

Andrea Ceccherini

Il Presidente dell'Osservatorio Permanente Giovani-Editori

Andrea Ceccherini

Il Presidente

Nato il 31 marzo del 1974 a Firenze. Ha frequentato il Liceo Scientifico a Scandicci e la Facoltà di Giurisprudenza.

Organizzazione

L'Osservatorio Permanente Giovani-Editori è guidato da una squadra di leader internazionali provenienti dai campi dell'editoria e dell'informazione, del settore bancario, dell'impresa, della tecnologia, delle fondazioni e della società civile.

Andrea Ceccherini sul palco

Leadership

Tutti gli organi dell'Osservatorio Permanente Giovani-Editori

Presidente
Andrea Ceccherini.

International Advisory Board
Andrea Ceccherini (Presidente Osservatorio Permanente Giovani-Editori), Mario Centeno (Governatore della Banca del Portogallo), Pablo Hernandez De Cos (Governatore Banco de España), Klaas Knot (Presidente de Nederlandsche Bank), Joachim Nagel (Presidente Deutsche Bundesbank), Francois Villeroy de Galhau (Governatore Banque de France).

International Advisory Council
Andrea Ceccherini (Presidente Osservatorio Permanente Giovani-Editori), Tim Cook (Ceo Apple), Joe Kahn (Direttore The New York Times), Emma Tucker (Direttore The Wall Street Journal).

Ufficio di Presidenza
Andrea Ceccherini, Peter Kann, Andrea Riffeser Monti.

Comitato di Indirizzo
Andrea Ceccherini, Carlos Da Silva Costa, Luigi Gubitosi, Peter Kann, Andrea Riffeser Monti, Jean-Claude Trichet.

Comitato Esecutivo del progetto "Young Factor"
Andrea Ceccherini, Ferruccio de Bortoli, Gabriele Galateri di Genola, Federico Ghizzoni, Carlo Messina, Jean-Claude Trichet.

Consiglio di Amministrazione
Cristiana Alderighi, Beatrice Cartei, Andrea Ceccherini, Aligi Cioni, Massimo Nitti.

Comitato di Gestione
Andrea Ceccherini, Luca Ceroni, Maurizio D'Adda, Bruno Lommi, Karen Nahum, Marco Quattrone, Emilia Strada.

Comitato di Coordinamento
Maurizio Beretta, Alessandro Bompieri, Federico Cartei, Andrea Ceccherini, Ilaria Dalla Riva, Stefano Lucchini, Fabrizio Paschina, Elisabeth Rizzotti.

Team

Giacomo Bernini

Giacomo Bernini

Componente Segreteria di Presidenza

Leonardo Bini

Leonardo Bini

Responsabile Organizzazione Interna & Responsabile Ufficio Tributario e Fiscale

Stefano Bongi

Stefano Bongi

Responsabile Contabilità e Amministrazione

Michela Cargioli

Michela Cargioli

Coordinatore Comitato Ricerca & Studi

Luigi D'Amico

Luigi D'Amico

Coordinatore Organizzazione Eventi

Karim Mannozzi

Karim Mannozzi

Responsabile dei Progetti per l'Università e Responsabile Concorsi & Iniziative Speciali - team Progetti per la Scuola

Mattia Mela

Mattia Mela

Responsabile della trasformazione digitale

Tommaso Morini

Tommaso Morini

Team Progetti per la Scuola

Vania Nigro

Vania Nigro

Responsabile Progetti per la Scuola

Willem Olthaar

Willem Olthaar

Assistente Personale del Presidente

Pierfrancesco Salvetti

Pierfrancesco Salvetti

Capo Staff del Presidente

Alleati

L’Osservatorio Permanente Giovani-Editori è impegnato da anni in un’importate sfida, civile e sociale, che vuol fare dei giovani di oggi i cittadini di domani e che vuole avvicinare il mondo dei giovani a quello dell’informazione di qualità. Ma in questa sfida non è da solo: sono tanti gli alleati che lo accompagnano nella sua “quotidiana” attività di educazione alla cittadinanza.

Bandiere dell'Osservatorio

Tutti gli alleati dell'Osservatorio

Insegnanti, studenti, gruppi editoriali, fondazioni di origine bancaria, società dotate di responsabilità sociale, banche e assicurazioni, edicolanti.

  • Gli Insegnanti, l'anima del progetto "Il Quotidiano in Classe".

  • Gli studenti, i veri protagonisti di questa sfida, ai quali l’iniziativa “Il Quotidiano in Classe” è destinata.

  • I Gruppi editoriali soci e partner,  i primi ad aver creduto, insieme agli insegnanti, nelle potenzialità delle iniziative promosse dall’Osservatorio.

  • Le Fondazioni di origine bancaria da sempre impegnate nella valorizzazione di quello che è il più importante tesoro nazionale: i giovani.

  • Le Società dotate di Responsabilità Sociale, grandi realtà simbolo del nostro Paese che con la loro spiccata sensibilità e responsabilità sociale hanno scelto di affiancare l’Osservatorio nella sua missione.

  • Le Banche e le Assicurazioni, insieme per la grande sfida di alfabetizzazione economico-finanziaria dei giovani.

  • Gli edicolanti seri e generosi compagni di viaggio.

Insegnanti

Insegnanti

I docenti sono il primo alleato dell’Osservatorio Permanente Giovani-Editori, sono il motore dell’iniziativa “Il Quotidiano in Classe”: a loro è stata affidata la sfida “sul campo” di avvicinare i giovani all'informazione di qualità e di aiutarli a riconoscere quelle che sono le fonti più attendibili, così da supportarne lo sviluppo critico. Davanti a queste sfide gli insegnanti non si sono mai tirati indietro, credendo fin dalla prima ora nella causa dell’Osservatorio e trasformandola nella loro causa.

Grazie al loro instancabile lavoro ogni settimana gli studenti possono svolgere una lezione di “educazione civica” avendo soprattutto la possibilità di mettere a confronto più voci d’opinione. Questo lavoro è supportato dall’Osservatorio attraverso una serie di apposite giornate di formazione, incontri di approfondimento e di confronto con alcune delle più autorevoli firme del giornalismo italiano e dei più qualificati professori universitari.

Ogni anno tutti i docenti referenti ricevono un libro di formazione all’interno del quale possono trovare una serie di spunti per svolgere al meglio la lezione con il quotidiano, valorizzandone soprattutto la dimensione didattica. L’Osservatorio ha voluto celebrare, in due diverse occasioni, il ruolo fondamentale del docente nell’ambito di una Giornata in omaggio al ruolo civile e sociale del docente italiano. 

Studenti

Gli Studenti

I veri protagonisti delle sfide e delle attività che ogni anno l'Osservatorio Permanente Giovani-Editori promuove. È agli studenti che iniziative come "Il Quotidiano in Classe", "Young Factor", "Technology Digital Literacy" e "E-Project: ecological literacy" sono destinate, senza tralasciare tutti i concorsi e le iniziative speciali. 

I protagonisti della missione dell'Osservatorio, “fare dei giovani di oggi, i lettori critici di domani per renderli più complessivamente dei cittadini più liberi”, sono proprio gli studenti, giovani oggi, cittadini domani. Investire nell'informazione di qualità,nell'alfabetizzazione economico-finanziaria e nell'educazione tecnologica ed ambientale permetterà loro di raggiungere una maggiore padronanza di sé, della propria testa e dei propri mezzi.

Negli anni gli studenti si sono rivelati non solo protagonisti ma anche veri e propri alleati, partecipando sempre con grande entusiasmo alle attività loro proposte e agli incontri che li vedono dialogare con i grandi personaggi del mondo dell'editoria, della finanza e delle istituzioni senza alcun tipo di barriera.

Gruppi editoriali

Gruppi editoriali

Un importantissimo alleato dell’Osservatorio Permanente Giovani-Editori sono i Gruppi Editoriali, alleati della prima ora che si sono gettati a capo fitto insieme all’Osservatorio in questa grande sfida civile e sociale. L’Osservatorio ha accolto tutti i quotidiani italiani che ne hanno fatto negli anni richiesta e continuerà a farlo: l’Osservatorio è il luogo d’incontro, la casa comune, di tutti gli editori che sono pronti a scommettere su questa impresa di educazione delle nuove generazioni.

Oggi questa grande squadra che affianca l’Osservatorio nelle sue iniziative è composta da alcuni tra i più importanti ed autorevoli quotidiani italiani tra cui: Corriere della Sera, La Repubblica, Il Sole 24 Ore in tutta Italia, La Stampa, Il Giorno, Il Resto del Carlino, La Nazione, Bresciaoggi, Gazzetta del Sud, Gazzetta di Parma, Giornale di Sicilia, Il Gazzettino, Il Giornale di Vicenza, Il Mattino, Il Messaggero, L'Arena a seconda dell’area geografica in cui la scuola è posizionata.

Palco

Fondazioni di origine bancaria

L’Osservatorio Permanente Giovani-Editori collabora da diversi anni anche con il sistema delle Fondazioni di origine bancaria italiana, soggetti no profit, privati e autonomi, che variano a seconda delle dimensioni e dell’area geografica di riferimento ma che perseguono uno scopo comune, quello dell’utilità sociale e della promozione dello sviluppo culturale, civile ed economico del proprio territorio d’appartenenza.

Questa collaborazione è attiva nell’ambito del progetto “Il Quotidiano in Classe”, al quale le diverse Fondazioni danno, su base territoriale, il proprio supporto, ma anche nell’ambito del Convegno “Giovani Lettori, Nuovi Cittadini” che l’Osservatorio ha organizzato insieme all’Acri, l’associazione che rappresenta tutte le fondazioni di origine bancaria. L’Osservatorio e l’Acri sono insieme impegnati nella crescita delle giovani generazioni, considerandole fin da subito come parte “viva” della società, sensibilizzando i giovani e stimolandoli ad una partecipazione sempre più attiva nella comunità.

Tutte le fondazioni che hanno sostenuto l'Osservatorio negli anni.

Aziende CSR

Aziende dotate di responsabilità sociale

Da alcuni anni l’Osservatorio Permanente Giovani-Editori è affiancato anche da un altro valido alleato: grandi aziende, grandi realtà simbolo del nostro Paese, dotate di responsabilità sociale, come Crédit Agricole, Enel, Eni, Ferrero, Newcleo, Rai, Tim.

Queste aziende, hanno messo da parte gli obiettivi commerciali per sposare la causa civile e sociale dell’Osservatorio, con il quale condividono gli stessi valori, diventandone partner in una serie di iniziative speciali ideate con il fine di accompagnare gli studenti nel loro percorso di educazione alla cittadinanza e di affiancare anche i docenti nel loro ruolo di “traghettatori” per le giovani generazioni.

Banche e assicurazioni

Banche e Assicurazioni

Intesa Sanpaolo e UniCredit hanno sottoscritto insieme all’Osservatorio un vero e proprio protocollo d’intesa aperto a successive sottoscrizioni di tutti quegli istituti bancari e di tutte quelle compagnie assicurative che vorranno, insieme all’Osservatorio, fare dell’alfabetizzazione economico-finanziaria anche la propria mission.

L’Osservatorio Permanente Giovani-Editori è attualmente affiancato nella sua opera di alfabetizzazione economico-finanziaria dei giovani studenti italiani da due grandi istituti bancari: Intesa SanpaoloUniCredit, che hanno accettato di essere parte attiva di questa nuova grande sfida sociale e civile, che, di pari passo con l’educazione all’informazione di qualità, vuole contribuire a rendere i giovani di oggi dei cittadini di domani più consapevoli della padronanza di sé e di quella dei propri mezzi economico-finanziari.

Edicolanti

Gli Edicolanti

Gli edicolanti rappresentano un importante alleato per la lezione de "Il Quotidiano in Classe". Senza la dispobilità di centinaia e centinaia di edicolanti, che partecipano con entusiamo all'esperienza loro proposta, la lezione "Il Quotidiano in Classe" non potrebbe aver luogo. 

Insieme agli insegnanti sono stati alleati della prima ora dell'Osservatorio Permanente Giovani-Editori e de "Il Quotidiano in Classe" riconoscendo l'importanza di un'iniziativa che vuole fare dei giovani di oggi, i lettori critici di domani per renderli più complessivamente dei cittadini più liberi” attraverso l'informazione di qualità.

Corriere della Sera
la Repubblica
Il Sole 24 Ore
QN Il Giorno
QN il Resto del Carlino
QN La Nazione
La Stampa
Il Gazzettino
Il Messaggero
Il Mattino
L'Arena
Bresciaoggi
Gazzetta di Parma
Gazzetta del Sud
Giornale di Sicilia
Il Giornale di Vicenza
Intesa Sanpaolo
UniCredit
Corriere della Sera
la Repubblica
Il Sole 24 Ore
QN Il Giorno
QN il Resto del Carlino
QN La Nazione
La Stampa
Il Gazzettino
Il Messaggero
Il Mattino
L'Arena
Bresciaoggi
Gazzetta di Parma
Gazzetta del Sud
Giornale di Sicilia
Il Giornale di Vicenza
Intesa Sanpaolo
UniCredit
Corriere della Sera
la Repubblica
Il Sole 24 Ore
QN Il Giorno
QN il Resto del Carlino
QN La Nazione
La Stampa
Il Gazzettino
Il Messaggero
Il Mattino
L'Arena
Bresciaoggi
Gazzetta di Parma
Gazzetta del Sud
Giornale di Sicilia
Il Giornale di Vicenza
Intesa Sanpaolo
UniCredit
Corriere della Sera
la Repubblica
Il Sole 24 Ore
QN Il Giorno
QN il Resto del Carlino
QN La Nazione
La Stampa
Il Gazzettino
Il Messaggero
Il Mattino
L'Arena
Bresciaoggi
Gazzetta di Parma
Gazzetta del Sud
Giornale di Sicilia
Il Giornale di Vicenza
Intesa Sanpaolo
UniCredit
Corriere della Sera
la Repubblica
Il Sole 24 Ore
QN Il Giorno
QN il Resto del Carlino
QN La Nazione
La Stampa
Il Gazzettino
Il Messaggero
Il Mattino
L'Arena
Bresciaoggi
Gazzetta di Parma
Gazzetta del Sud
Giornale di Sicilia
Il Giornale di Vicenza
Intesa Sanpaolo
UniCredit