imagihttps://osservatorionline.it/media///2019/03/giornale-sicilia.png

sabato, 19 Aprile 2014 Quali sono le scuole con più bocciati?

Una nuova inchiesta rivela quali sono le scuole dove si boccia di più, in primis istituti tecnici e professionali

Un’inchiesta, giunta ormai alla terza edizione, condotta da Skuola.net ha svelato la top ten degli “istituti da incubo” italiani, quelli cioè in cui i bocciati sono maggiori dei promossi. Le percentuali di bocciature più alte si concentrano soprattutto negli istituti tecnici e professionali delle città di Napoli, Roma, Milano e Palermo. In queste scuole, per la definizione di queste percentuali, conta molto la severità dei docenti ma anche la dispersione scolastica, in particolare negli istituti cosiddetti di frontiera.  Tra i licei risultano molto “severi” i licei scientifici Natta di Milano e il Primo Levi di Torino, mentre tra i licei classici spiccano il Platone e il Plauto, entrambi romani. L’inchiesta ha preso in esame i risultati di fine anno di oltre 600 scuole superiori nelle 10 città più popolose d’Italia, pubblicati sul portale ministeriale Scuola in Chiaro.  

Cioè che colpisce di questi dati è proprio l’impatto che la dispersione scolastica continua ad avere nella scuola italiana. La scuola con il maggior numero di studenti “respinti” è un istituto professionale di Scampia, dove 1 ragazzo su 2 ripete l'anno o, nella maggior parte dei casi, abbandona gli studi. A confermarlo è il vicepreside dell'istituto, Lorenzo De Minico “in passato abbiamo anche dovuto cancellare classi già formate. I ragazzi si segnano a scuola e poi nessuno li vede più”.  

Ovviamente le bocciature si possono recuperare!

Fonte lastampa.it



pag. 1   2   3   4   5   6